METATRADER 4 e 5: LE MIGLIORI PIATTAFORME DI TRADING?

metatrader

Tra tutte le piattaforme di trading online oggi disponibili, quella più apprezzata è sicuramente Metatrader. A dimostrazione del suo incredibile successo è il numero delle versioni rilasciate: cinque. Quest’ultima è stata in beta testing per un paio d’anni ed è diventata operativa solo di recente.
Dal punto di vista dei broker la migliore implementazione oggi disponibile è quella di AvaTrade, che regala fino a 10.000 euro di bonus omaggio (senza vincoli ne condizioni) a tutti i nuovi iscritti. Per aprire subito un conto di trading gratis su AvaTrade puoi cliccare qui.

La storia della piattaforma di trading online Metatrader è significativa della qualità del prodotto. Sviluppata dalla società MetaQuotes, ha fatto il suo esordio nel 2002, periodo in cui il trading online non era diffusissimo. Dopo un paio d’anni di raccolta di feedback e di studi su come migliorare il servizio, nel 2005 è stata rilasciata la versione 4, quella in assoluto più utilizzata. E’ stata così apprezzata – e in grado di offrire un servizio di così alto livello – da non richiedere rivisitazioni, finché nel 2010 la società sviluppatrice del software non ha deciso di superarsi ulteriormente.

Nel 2013, il modello prototipo di Metatrader 5 è diventato operativo.
Quali sono le ragioni del successo di Metatrader? In primo luogo, l’enorme offerta di mercati. Attualmente, è possibile investire su oltre 60 cross, siano essi valutari, basati su commodities, azioni, obbligazioni etc. Fondamentale si è rivelata anche l’offerta di leve finanziarie: grazie a Metatrader è possibile interagire anche con leve di 400:1.

Il fattore più decisivo, però, è stato senz’altro la presenza della funzione Expert Advisor. Grazie a questa, l’utente può diventare “broker di se stesso” e redigere script attraverso il complesso (ma potente) linguaggio MQL. Si tratta di un’opzione da prendere in considerazione solo se si è veramente esperti, ma è comunque in grado di fare la differenza e, soprattutto, automatizzare il lavoro del trader, che così può risparmiare tempo senza dipendere dal broker.

Il modello di trading proposto da Metatrader è chiaro e pulito. Al trader e al broker andranno due sezioni distinte della piattaforme. Il primo ha accesso al terminale client, composto da un’interfaccia sui segnali e sui grafici più una sezione built-in-editori; al secondo andrà la componente server. Questa è la parte più importante perché consente di gestire le richieste dei clienti e, soprattutto, realizzare le operazioni vere e proprie.

La distribuzione di Metatrader segue una filiera ben precisa. La società rilascia la componente server ai broker (come AvaTrade che poi è quello che garantisce le condizioni migliori in assoluto tra i broker Metatrader) e i broker rilasciano il terminale client ai trader. Questo è facilmente scaricabile (pesa pochi centinaia di kb) ed di conseguenza acquisibile negli spazi gestiti dai broker (si prende un all-in-one insomma).
Metatrader offre anche un’applicazione per tablet e smartphone per leggere i grafici anche quando si è lontani dal pc, e di una versione “manager”, riservata ai broker e che permette di gestire le informazioni sui clienti e le loro operazioni.

2 Responses to METATRADER 4 e 5: LE MIGLIORI PIATTAFORME DI TRADING?

  1. Luigi Cavallo ha detto:

    Ottimo articolo, mi piace molto metatrader ma mi piacciono molto anche broker come etoro o plus500 che non sono metatrader. Comunque tra i broker metatrader il migliore è avatrade. Gli altri meglio lasciarli stare, AvaTrade funziona bene gli altri? Meglio non dico cosa penso degli altri, va…

  2. CuPPerlop ha detto:

    Ottimo articolo, come sempre vi distinguete per qualità e per informazione corretta. Grazie per questa presentazione di metatrader se ne parla tanto ma nessuno che ti spiga cosa è veramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *