Migliori e peggiori titoli

I migliori e i peggiori titoli

Quando si fa trading in borsa, è necessario prima di tutto, conoscere al meglio quali sono i migliori e i peggiori titoli. I migliori titoli sono quei titoli azionari che hanno performato meglio registrando dei guadagni, i peggiori titoli sono quei titoli azionari che hanno performato peggio registrando delle perdite, e scovando le liste di questi due macro-gruppi, è possibile prendere decisioni di trading molto sensate, che ci permetteranno di fare trading profittevole.

Tuttavia, per fare trading online, non soltanto bisogna essere al corrente dei migliori e peggiori titoli in borsa, ma anche delle migliori piattaforme trading online, che consentono di fare trading in un ambiente regolato, con basse commissioni e alti rendimenti.

Abbiamo quindi deciso di fare un riassunto dei migliori e dei peggiori titoli azionari, così potrete acquistare i migliori e vendere i peggiori. All’inizio troverete i titoli USA, e alla fine i titoli italiani.

Aziende più promettenti

Prima di parlare dei migliori e dei peggiori, vogliamo parlarvi dei nostri tre titoli azionari super-consigliati, che hanno una grande prospettiva di crescita, e che quindi sono un investimento sicuro nel quale investire al più presto.

Amazon

Molti si stanno chiedendo “Quando può andare Amazon verso l’alto?”, è sicuramente una bella domanda, in quanto lo scorso anno questo titolo azionario è cresciuto di oltre il 100%. Nel 2016 è partito al ribasso, ma la continua crescita di questa azienda, che con il suo servizio Prime sta riscuotendo sempre più successo anche in Italia, ed è ormai ovvio che i clienti non solo comprano più spesso su Amazon, ma passano anche molto più tempo sul sito. Sicuramente Amazon è un top-pick per il vostro portafoglio.

Tesla

Questa azienda è cresciuta dai 17 dollari nel giorno dell’IPO, fino ai 200 dollari dei giorni nostri. Ha presentato l’automobile Model III che sarà il primo mattone per vendere le proprie automobili nel mercato di massa, e sta iniziando ad installare in Italia le batterie Powerwall, che sono il futuro dell’indipendenza elettrica degli Italiani. Il futuro è roseo per Tesla, resta soltanto investire e mettere questo titolo nel vostro portafoglio.

Apple

La Apple quest’anno ha sfidato tutti, proponendo l’iPhone SE, un vero e proprio telefono low cost che permetterà alla mela di vedere un ulteriore aumento delle vendite, continuando la striscia positiva. Importante anche il braccio di ferro con l’FBI, che non farà altro che fidelizzare i clienti, che si sentono sicuri sotto l’ala del CEO Tim Cook.

Migliori titoli in USA

Quali sono i migliori titoli negli Stati Uniti d’America? La media dell’indice principe della borsa mondiale, l’S&P500, è all’incirca a +2.3% per l’anno in corso. Ma ci sono diversi titoli azionari che hanno già fatto più del 20%. Tra tutti possiamo notare Freeport-McMoRan (FCX) che è già a +58.71% rispetto all’inizio dell’anno. Seguito da Newmont Mining (NEM) (+55.14%) e Urban Outfitters Inc (+48.31%). Da notare anche la grande prestazione di Micheal Kors Holding (KORS) che è al +42.46%.

Peggiori titoli in USA

Tuttavia, ci sono anche diversi titoli azionari che hanno mostrato delle perdite anche superiori al 50%, e quindi vanno a finire nella nostra classifica dei peggiori performer.

Sorprendentemente, in cima alla lista dei peggior, troviamo diversi titoli del settore delle biotecnologie, e purtroppo dobbiamo menzionare anche Amazon che per adesso ha perso il -18% per quest’anno. L’azienda che è scesa di più è la Endo International (ENDP) con un crollo del -51.54%, seguita da Vertex Pharma (VRTX) a -34%, e Regerenon Pharma (REGN) a -32.94% e per finire la Alesino Pharma (ALXN) -32.80, a quanto pare il settore delle biotecnologie non sta andando proprio bene. Altri importanti titoli azionari che sono andati parecchio male sono: TripAdvisor (NASDAQ:TRIP), Micron (NASDAQ:MU), Biogen (NASDAQ:BIIB), Morgan Stanley (NYSE:MS), Celgene (NASDAQ:CELG) e Citigroup (NYSE:C).

Per i primi due mesi e mezzo del 2016, anche le azioni della Goldman Sachs Group Inc. (NYSE: GS) sono scese al ribasso di circa il 12,6% e sono tra le peggiori dei 30 titoli che compongono il Dow Jones Industrial Average. Il gruppo del settore finanziario è in perdita di poco più del 7% nel trimestre fino ad oggi.
Quando la Federal Reserve nel mese di dicembre ha alzato il tasso di riferimento dal livello di 0%-0,25% al nuovo range di 0,25%-0,50%, la mossa è stata vista come positiva per le banche, ma tutto è cambiato dalla riunione della FOMC della scorsa settimana, in quanto gli investitori hanno cominciato a credere che il settore finanziario non si sarebbe ripreso dai rialzi dei tassi.
La Fed ha visto la stabilità ritornare nei mercati globali e un solido aumento dei prezzi dell’energia da febbraio è stato uno dei tanti segnali che l’economia sta facendo meglio, anche grazie al fatto che solo due anziché quattro rialzi dei tassi sono previsti per quest’anno.

Migliori titoli in Italia

I migliori titoli in Italia sono i seguenti, per gli ultimi 12 mesi, vince Seat Pagine Gialle R, con un aumento dell’85%!

Seat Pagine Gialle R310+85.629%
Banca Ifis29.03+65.688%
Mediacontech1.465+63.587%
Datalogic16.36+57.645%
Reply130.5+57.369%
Panariagroup3.788+56.962%
Basicnet4.18+45.706%
Mondo Tv4.792+44.881%
Ahold Kon20.45+41.786%
Saes Getters11.61+40.759%

Peggiori titoli in Italia

E il premio per il peggior performer, lo vince… Gruppo Waste Italia, che perde l’81% negli ultimi 12 mesi. Una performance da dimenticare al più presto. Notiamo anche in classifica MPS, che perde -74% nell’anno in corso. Anche in Italia perde molto il settore delle biotecnologie, che non è più promettente quanto si diceva un anno fa, in quanto Cti Biopharma ha perso il -72%.

Gruppo Waste Italia0.24-81.267%
Prelios0.0947-79.242%
Bca Mps0.619-74.822%
Cti Biopharma0.4981-72.78%
Nova Re0.299-72.518%
Bca Carige0.589-72.383%
Saipem0.3665-68.631%
Borgosesia0.2723-65.09%
Sintesi0.0225-64.956%
Class Editori0.4234-64.433%

Questo era quindi il riassunto dei migliori, e dei peggiori titoli azionari in USA ed Italia, che devono sicuramente stare nel vostro portafoglio, in quanto vi garantiranno delle rendite sicure grazie alle loro performance sopra le righe(ovviamente i migliori e non i peggiori). E voi? Avete qualche preferenza in particolare, quale titolo azionario vi sentite di consigliare? Fatecelo sapere qua sotto attraverso i commenti!

One Response to Migliori e peggiori titoli

  1. Andrea ha detto:

    Poveretti quelli che hanno investito in Waste, lo dice la parola…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *