Investimenti

Migliori ETF ed ETC: alla ricerca dei migliori investimenti

ETF è l’acronimo di Exchange Traded Fund e indica una categoria di fondi il cui scopo di investimento è quello di replicare gli esiti di un indice di mercato. Tale categoria di fondi sarà strettamente correlata e fedele al mercato solo e soltanto se la valuta adottata dall’investitore sarà la medesima dell’indice di mercato. Qualora non fosse così, il rendimento dell’ETF sarà soggetto ad una variazione, dipendente dal diverso tasso di cambio.

ETC è invece l’acronimo di Exchange Traded Commodities. Siamo davanti ad uno strumento finanziario che consente di poter replicare l’andamento di una sola materia prima, insieme al suo indice di riferimento. In questo articolo approfondiremo il tema dei migliori investimenti che si possono effettuare utilizzando questi strumenti.

Come ogni cosa anche per ETF ed ETC esistono varie tipologie, che risultano acquistabili non solo sulla Borsa Italiana, ma anche su altre borse al livello mondiale.

Ovviamente sorge spontaneo domandarsi quali siano i migliori ETF su cui puntare i propri investimenti.

Ecco una guida dei migliori ETF sul mercato obbligazionario, sul FTSE MIB, sull’oro e sul petrolio.

 

Gli ETF obbligazionari, ecco i migliori

Gli ETF obbligazionari replicano l’andamento di indici finanziari fatti di obbligazioni. Differentemente dai bond classici, l’investimento in ETF consente di differenziare il capitale in un insieme di diverse obbligazioni diminuendo dunque il pericolo di default del capitale investito.

Ciò significa che, anche se uno dei titoli presenti nel portafoglio dovesse subire il default è poco probabile che tutto il capitale investito arrivi a zero.

Volendo qui elencare tre tra i migliori ETF obbligazionari, meritano il podio quelli che hanno raggiunto la migliore performance fino ad ora nel 2018:

  • iBoxx EUR Sovereigns Eurozone Yield Plus Interest Rate Hedged è un indice che replica l’andamento dei 5 titoli di Stato emessi in euro con il maggior rendimento dei dividendi emessi dai governi dell’eurozona.
    Il suo rendimento nel 2018 sta salendo dell’1,77%; a distanza di un mese ha avuto un picco del +1,36%, nell’ultimo trimestre +1,20%, mentre in un anno +3,13%.
  • Bloomberg Barclays Euro Corporate Bond Interest Rate Hedged è un indice che replica le obbligazioni societarie emesse in Euro che hanno copertura dal rischio dei tassi di interesse, poiché seguono il rischio di rendimento dei titoli di Stato tedeschi. Nel 2018 la sua registrazione migliore è pari allo 0,78%, nell’ultimo mese la performance ha raggiunto lo 0,62%, nell’ultimo trimestre un picco positivo dello 0,53%, mentre lo scorso anno l’aumento è stato del 2,26%.
  • Bloomberg Barclays Euro Treasury Italy è un indice che replica i titoli di Stato italiani emessi in euro. Nel 2018 la performance ha raggiunto lo 0,42%, mentre nell’ultimo mese il picco è stato di + 0,37%. È stata tuttavia notata una lieve flessione negli ultimi tre mesi dello 0,92%, ma complessivamente in un anno si è avuto una crescita del 3,65%.

Quotazione in tempo reale ETF


Esempio di quotazione in tempo reale di un ETF.

Migliori ETF sul FTSE MIB

FTSE MIB è l’indice principale della borsa italiana e comprende tutti i titoli delle 40 società quotate a Piazza Affari con maggiore capitalizzazione. Gli ETF di questo indice sono 4 e tutto l’indice FTSE MIB hanno una registrazione molto similare fra loro.

  • Lyxor FTSE MIB UCITS ETF EUR: i dividendi dell’ETF vengono distribuiti ogni sei mesi. Il fondo concede una replica in maniera sintetica dell’andamento dell’indice FTSE MIB attraverso uno swap. L’ETF va a controllare un patrimonio di 696 milioni di euro ed è attivo da ormai 5 anni e più. Ha domicilio fiscale registrato in Francia.
  • iShares FTSE MIB UCITS ETF (Acc): i dividendi non vengono divisi tra gli investitori, ma sono reinvestiti nel fondo. L’indice subisce una replica totale sulla performance dell’indice FTSE MIB. L’ETF deve gestire un patrimonio di 105 milioni di euro ed è attivo da più di 5 anni. L’Irlanda è la patria del suo domicilio fiscale.
  • iShares FTSE MIB UCITS ETF EUR (Dist): i dividendi vengono distribuiti a base semestrale tra gli investitori. La replica dell’indice FTSE MIB è totale e l’ETF gestisce un patrimonio di 318 milioni di euro. La sua sede fiscale è in Irlanda.
  • Lyxor FTSE MIB UCITS ETF EUR: i dividendi sono distribuiti ogni sei mesi agli investitori. L’ETF ha una replica sintetica dell’indice FTSE MIB con uno swap. Il suo patrimonio raggiunge i 696 milioni di euro ed ha la propria sede fiscale in Francia.

 ETC/ETF sull’oro, i migliori

L’oro è stato sempre considerato il bene per antonomasia, non a caso infatti viene definito safe heaven.

E infatti, in momenti di crisi economiche quasi sempre gli investitori hanno cambiato direzione dei propri risparmi sul metallo prezioso, ritenuto molto più certo del mercato azionario, sebbene a volte meno redditizio.

Il prezzo dell’oro non fornisce un’ alta volatilità, quindi nel breve periodo è molto raro raggiungere performance consistenti, che invece si possono raggiungere nel lungo termine.

Con la gestione passiva degli ETF/ETC, le commissioni sono più basse rispetto a quelle degli altri fondi e oscillano fra lo 0,30% e lo 0,60% all’anno.

Di seguito elenchiamo i migliori ETF/ETC sull’oro, considerando la loro performance nell’ultimo anno.

  • db Physical Gold Euro Hedged ETC, il quale replica la performance dell’oro con un ottenimento creditizio su mutui (detti CDO, Collateralised Debt Obligation), e la cui garanzia deriva dalla presenza fisica del metallo in questione. Il suo patrimonio raggiunge gli 807 milioni di euro. Ha la sede fiscale a Jersey, un’isola dipendente dalla Corona Britannica che è geograficamente situata al largo della costa francese nel Canale della Manica. Le commissioni hanno una percentuale dello 0,59% su base annuale.
  • Source Gold P-ETC A, con le medesime funzioni dell’ETC descritto sopra, ma che si differenzia per spese annue di gestione che raggiungono lo 0,29%. Il suo patrimonio vale  4,268 miliardi di euro e la sede fiscale è in Irlanda.
  • ETFS Physical Swiss Gold è un ETC con le stesse funzioni dei precedenti, ma con commissioni annue di appena lo 0,25%. Il patrimonio è di appena 397 milioni di euro, mentre la sede anche qui si trova nel dominio della Corona Britannica Jersey.

ETC/ETF migliori sul petrolio

Il petrolio è una delle materie prime più note dal momento che il prezzo al barile incide principalmente sul costo del carburante delle automobili. Certo che, investire sul petrolio risulta un movimento interessante poiché l’OPEC ha stabilito di estendere il programma di taglio alla produzione di greggio anche per il 2018. Negli ultimi mesi il prezzo del petrolio ha raggiunto un buon rialzo, che lo ha portato ai livelli non più raggiunti dal 2014.

Esistono diversi ETF sul petrolio, ma la materia prima si caratterizza non per un solo indicatore a livello mondiale, ma per due. Il Brent è il petrolio estratto nel Mare del Nord e viene quotato a Londra. Il WTI rappresenta invece il greggio americano e si quota a New York.

L’andamento del prezzo di questa commodity è molto volatile, perciò non è una manovra saggia investire su prodotti, compresi ETF, con una leva finanziaria troppo alta. L’ideale invece è andare ad investire sul petrolio con un portafoglio differenziato, dunque avendo già fatto investimento su altri prodotti con una più bassa volatilità, ma con una migliore prospettiva di rendimento nel lungo termine.

L’ETF sul petrolio Brent disponibile su Borsa Italiana ha raggiunto grandi volumi di scambio e consistenti prospettive di crescita. Negli ultimi tempi l’ETF ha raggiunto una performance positiva del 24,59%, sulla scia dell’aumento del prezzo del Brent nel periodo indicato, che ha raggiunto i 71$ al barile.

L’ETF sul petrolio WTI pure è disponibile a Piazza Affari con una registrazione di un alto numero di scambi e una crescita nell’ultimo semestre del 21,93%. Infatti oltre al Brent londinese, anche il WTI americano ha avuto un buon apprezzamento che l’ha portato ad una quota di 66$ al barile.

Migliore piattaforma per investire in ETF

Per chi è alla ricerca della migliore piattaforma in assoluto per in investire in ETF consigliamo Plus500. Tra i vantaggi principali di Plus500 ricordiamo la possibilità di investire a 0 commissioni (0 costi garantiti), la semplicità di utilizzo e la possibilità di operare in modalità demo (denaro virtuale). Puoi iniziare gratis con Plus500 cliccando qui.

Lascia un commento