Investimenti

Moneyfarm pro e contro: recensioni negative e positive [2019]

Moneyfarm è un’opzione valida per gestire gli investimenti personali? Sicuramente è la più grande società di Consulenza finanziaria a livello europeo. Tra l’altro offre servizi di gestione patrimoniale, piani di accumulo di capitale e analisi del portafoglio di investimento.

Questa guida spiega come funziona Moneyfarm, quali sono i pro e i contro e quali sono le recensioni più comuni. Per contestualizzare meglio, parleremo anche di una delle migliori alternative a Moneyfarm, la piattaforma di investimento social eToro.

Moneyfarm, cos’è e come funziona

Iniziamo la nostra analisi spiegando nel dettaglio cos’è e come funziona Moneyfarm. Abbiamo già detto che Moneyfarm offre, di fatto, un servizio di consulenza finanziaria personalizzata.

Si può cominciare a investire con qualunque capitale ma bisogna fare attenzione perché su capitali bassi le commissioni sono pesanti, quindi l’investimento diventa molto meno conveniente. Ne parleremo in modo approfondito più avanti.

Una volta iscritti, si può fare un questionario online per definire gli obiettivi dell’investimento e identificare il profilo di rischio.

In base al profilo di rischio ottenuto, Moneyfarm elabora una strategia di investimento che viene sottoposta all’aspirante investitore. Questi può decidere di accettarla oppure no: l’investimento parte effettivamente solo se accetta la strategia. Il video qui sotto illustra il funzionamento di Moneyfarm:

Si tratta di un video pubblicitario, quindi le informazioni contenute vanno soppesate accuratamente (fra poco parleremo a fondo delle recensioni negative e positive di Moneyfarm) ma può essere utile per capire come funziona il sistema.

Moneyfarm storia

L’azienda è stata fondata nel marzo 2011 da Paolo Galvani, Presidente, e Giovanni Daprà, CEO.

Uetilizza una piattaforma di gestione patrimoniale digitale per fornire servizi di consulenza di investimento indipendente ai piccoli risparmiatori attraverso il suo sito web. Nel marzo 2018 Moneyfarm ha lanciato il Sipp digitale una pensione personale auto-investita.

Moneyfarm è nata come una startup italiana ma si è subito imposta in tutta Europa. Opera anche nel Regno Unito e in Germania. Nel capitale sociale, oltre ai fondatori, ci sono importanti investitori come:

  • United Ventures: un fondo di venture capital che investe in startups del settore digitale
  • Cabot Square Capital: un fondo d’investimento inglese che punta sui servizi finanziari e ha supportato molto Moneyfarm nella sua crescita europea
  • Allianz: una compagnia europea leader mondiale nel mercato delle assicurazioni e tra le top 5 del risparmio gestito.

Insomma, dietro Moneyfarm ci sono istituzioni finanziarie importanti che hanno creduto in questo progetto e hanno investito pesantemente. Ma è tutto oro quello che luccica? Sono tutte positive le recensioni su Moneyfarm? Andiamo con ordine.

Moneyfarm commissioni

Moneyfarm non è gratuito: anche se ci si può iscrivere senza pagare nulla, quando si investe bisogna pagare delle commissioni. Da sempre su Mercati24 consigliamo di investire senza pagare commissioni quindi non siamo entusiasti della scelta di Moneyfarm di applicare commissioni di vario tipo agli investimenti.

Dobbiamo però ammettere che almeno sono onesti e trasparenti, pubblicando sul sito anche un’utile applicazione per calcolare l’ammontare delle commissioni in rapporto al capitale investito.

Quanto costa investire con Moneyfarm? Per prima cosa, bisogna tener conto del costo di Moneyfarm. La commissione è pari al 1% del capitale investito per chi fa piccoli investimenti ma scende gradualmente al 0,30% per chi ha grandi capitali.

In ogni caso non ti fare illusioni: per pagare lo 0,30% devi investire 2 milioni di euro. Se hai solo poche centinaia o migliaia di euro, il costo è pari al 1%.

Ai costi di Moneyfarm bisogna aggiungere il costo medio dei fondi, pari al 0,26%. In questo caso il costo è fisso e non dipende dall’ammontare del capitale.

Infine, c’è un Bid-Ask spread che è la differenza fissa che si applica nell’acquisto di tutti gli strumenti finanziari, pari al massimo allo 0,07%. Riteniamo lo spread l’unico costo realmente giustificato e infatti consigliamo sempre di operare con piattaforme che non hanno commissioni ma applicano solo un piccolissimo spread (come ad esempio eToro). Dopo tutto pagare lo 0,07% MASSIMO del capitale non è un problema così grande.

Quanto costa allora operare con Moneyfarm? Per capire meglio, facciamo un esempio concreto considerando un investimento piccolo (chi ha milioni di euro usa altri strumenti per pianificare gli investimenti). Quanto si paga? 1% di costi fissi, più 0,26% di costi legati ai fondi, più 0,07% di spread: totale 1,33% all’anno.

Anche se non ci piace pagare commissioni (e non consigliamo di farlo) dobbiamo ammettere che nel caso di Moneyfarm ci sono delle differenze rispetto ai servizi simili:

  • Le commissioni e i costi del servizio sono trasparenti: ci sono ma almeno ci dicono prima quello che bisogna pagare
  • Non ci sono costi di entrata e di uscita
  • Il costo del servizio include tutto, escluse tasse e imposte
  • Si può uscire in qualunque momento senza pagare penali.

Chi ha avuto a che fare con una qualsiasi banca italiana potrà sicuramente apprezzare ognuno di questi punti visto che le banche non sono mai trasparenti, fanno pagare sempre costi di entrata e uscita, applicano costi accessori e non consentono di liquidare l’investimento se non alla scadenza (altrimenti ci sono penali).

Moneyfarm investimento minimo

La somma minima per cominciare a investire è pari a 5.000 euro. Come mai c’è un minimo così elevato? Probabilmente perché la presenza di commissioni rende assolutamente non conveniente investire somme più basse (con 5.000 si pagano 66 euro all’anno).

Questo significa che Moneyfarm è accessibile solo a chi ha un capitale di media entità. Chi ha  un piccolo capitale non può accedere in nessun caso al servizio di Moneyfarm.

Per fare un confronto, consideriamo il caso di eToro, la piattaforma di investimento indipendente forse più usata in Europa: in questo caso l’investimento minimo è di appena 200 euro. C’è da dire che eToro applica solo un piccolo spread sulle operazioni e non ci sono commissioni, quindi non ci sono problemi a cominciare con un capitale molto piccolo.

moneyfarm

Moneyfarm pro e contro

Quali sono i pro e i contro di Moneyfarm? Non esiste un modo generale per fare una valutazione. Possiamo dire che garantisce sicurezza e affidabilità, almeno non è una truffa. Ma chi sono gli utenti che potrebbero trovare dei vantaggi nell’utilizzare Moneyfarm?

Sicuramente può essere utile per persone con un buon capitale a disposizione (più di 5.000 euro) ma che non hanno proprio tempo da dedicare agli investimenti. La pesante commissione del 1% che si paga a Moneyfarm può essere infatti risparmiata investendo direttamente.

Tra i pro di Moneyfarm possiamo quindi elencare:

  • Sicurezza: è autorizzato e regolamentato sia da Banca d’Italia che dalla FCA britannica
  • Facilità d’uso: non bisogna sapere assolutamente nulla, basta metterci i soldi, pagare la commissione ed accettare i suggerimenti ricevuti in base al profilo
  • Limitazione del rischio: quando si fanno investimenti finanziari di questo tipo il rischio è sempre elevato, ma almeno in questo caso è possibile scegliere investimenti adatti al proprio livello di rischio. Insomma, si rischia ma almeno si sa quello che si sta rischiando.
  • Trasparenza: è vero che le commissioni sono elevate ma almeno vengono comunicate in modo trasparente

Tra i contro di Moneyfarm possiamo elencare:

  • Il capitale minimo troppo elevato (5000 euro)
  • Le commissioni: è sempre preferibile scegliere piattaforme che consentono di pagare solo lo spread (che di solito è basso)
  • I rendimenti non sono garantiti in nessun modo e si possono anche perdere soldi. Gli investimenti di questo tipo sono rischiosi ma molte persone non lo sanno e pensano di guadagnare sempre perché c’è un consulente che li aiuta.
  • Gli investimenti che si possono fare sono solo al rialzo: questo significa che è possibile guadagnare solo quando i mercati sono positivi; quando invece ci sono dei crolli della quotazione si perdono soldi.

Moneyfarm recensioni negative e positive

Facendo poche ricerche sui forum, siti web specializzati o su alcuni importanti gruppi di Facebook è possibile trovare recensioni negative o positive del servizio. La valutazione dipende molto anche dalla fortuna che si ha. Chi magari si è trovato a investire in un mercato negativo e perde soldi accusa Moneyfarm mentre chi guadagna è contento.

Giusto per fare qualche esempio, pubblichiamo una delle recensioni negative apparse su TrustPilot:

è vero che nessuno garantisce i rendimenti e che i rendimenti passati non sono garanzia per il futuro, tuttavia pubblicità come:
E’ sempre un buon momento per investire
Rendimento medio degli ultimi tre anni 5,7%
Non corrispondono al vero .
Ho aperto posizione tre anni fa con arco temporale triennale,avevo aperto posizione il tutto in maniera chiara ,sono stato consigliato di aumentare a più di 50000 euro perché così avrei avuto un portafoglio di 14 titoli e non 7 garantendo così maggiore protezione al capitale. al secondo anno il rendimento era passivo e ho disinvestito parte del capitale, alla fine del terzo anno +3,13% (sul capitale)ci sono conti deposito che danno 1,20% annuo e garantiti dal fondo di garanzia.
la mia esperienza la reputo negativa e a breve chiuderò tutto e NON E’ VERO CHE E’ SEMPRE UN BUON MOMENTO PER INVESTIRE

Come si può evincere da questa recensione, i consulenti di Moneyfarm hanno convinto un investitore poco esperto ad effettuare un grosso investimento dicendo che tutti i momenti sono buoni per investire. Questo potrebbe essere vero a patto di poter speculare al ribasso, cosa che Moneyfarm non consente.

Il consiglio è stato determinato, probabilmente, dalla fretta di incassare prima possibile la commissione sugli investimenti ma per il povero investitore i risultati sono stati disastrosi perché ha perso dei soldi. Poi ha recuperato qualcosa ma come giustamente viene fatto notare nella recensione, ha rischiato molto per ottenere rendimenti che avrebbe potuto ottenere in modi molto più sicuri.

Per completezza, riportiamo che su Trustpilot abbiamo anche trovato opinioni positive, focalizzate soprattutto sulla serietà e sul buon funzionamento della piattaforma.

Investire con eToro

A questo punto è venuto il momento di presentare una delle alternative principali a Moneyfarm, la piattaforma eToro.

eToro è famosa per essere particolarmente facile da utilizzare. Chi vuole, può investire copiando, in maniera completamente automatica, quello che fanno gli investitori migliori. E’ facile trovarli con un motore di ricerca particolarmente efficiente.

Per valutare gli investitori da copiare, oltre che i rendimenti ottenuti in passato, è possibile utilizzare anche il rischio medio associato alle operazioni fatte. Insomma, eToro consente di scegliere in modo equilibrato i migliori investitori da copiare. Non è un caso che abbia già milioni di clienti soddisfatti in tutta Europa. Anche in Italia eToro sta avendo un successo particolarmente forte.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Pro di eToro

La ragione principale del successo di eToro sta nel fatto che consente di copiare i migliori investitori: non solo è possibile ottenere da subito i loro stessi risultati in termini di profitto ma chi vuole imparare a investire ha la possibilità di farlo osservando in tempo reale quello che fanno i più grandi investitori al mondo!

Ma i vantaggi di eToro non finiscono qui. Proviamo ad elencarli:

  • Assenza assoluta di commissioni: eToro è completamente gratuito, non applica costi fissi e no ha commissioni. Guadagna solo con lo spread.
  • Capitale minimo per iniziare di appena 200 euro.
  • Possibilità di fare investimenti sia al rialzo che al ribasso: è possibile comprare asset finanziari ma anche venderli allo scoperto per guadagnare quando il prezzo scende. In questo modo si può davvero guadagnare sempre, qualunque cosa facciano i mercati
  • Sicurezza: è una piattaforma di investimento autorizzata e regolamentata che garantisce sempre la massima affidabilità
  • Facilità d’uso: l’interfaccia è davvero semplice e intuitiva, per qualunque dubbio c’è un servizio di assistenza telefonica veramente prezioso che fornisce anche ottimi consigli per ottenere sempre i migliori risultati
  • Possibilità di operare con la leva finanziaria per moltiplicare i profitti di ciascuna operazione.
  • Possibilità di copiare più investitori, in modo da minimizzare ulteriormente i rischi.

Insomma, eToro è una soluzione ideale per investire sui mercati finanziari in modo semplice e sicuro. L’iscrizione è completamente gratuita (puoi farla cliccando qui) e non ci sono assolutamente costi, di nessun tipo. Il profitto di eToro è generato esclusivamente dagli spread.

Per saperne di più, leggi la nostra recensione completa di eToro.

In conclusione

Moneyfarm è una soluzione affidabile che consente di investire sui mercati finanziari in modo facile (non è una truffa, comunque).

Ha una serie di controindicazioni che abbiamo elencato nell’articolo come le commissioni troppo elevate e il deposito minimo di 5.000 euro. Alcune persone, poi, non capiscono che questo tipo di investimento può essere molto rischioso (investimento speculativo) e quando perdono soldi si arrabbiano con Moneyfarm.

E’ proprio la tipologia di investimento a essere rischiosa, chi non vuole perdere soldi dovrebbe proprio evitare di investire online con Moneyfarm e lasciare i soldi sul conto corrente.

In questo articolo abbiamo parlato anche di una buona alternativa a Moneyfarm, eToro, che di solito garantisce un ottimo grado di soddisfazione dei clienti. Per dirne una (l’elenco dei vantaggi di eToro è lunghissimo e lo abbiamo pubblicato qui sopra), consente di operare senza costi e senza pagare commissioni.

Il bello di eToro è che è possibile operare copiando automaticamente i migliori investitori del mondo. Trovarli è semplice così come iniziare a copiarli. Non è un caso che ormai eToro abbia raggiunto la leadership in Europa tra le piattaforme di investimento indipendenti.

Moneyfarm
  • Commissioni
  • Deposito Minimo
  • Trasparenza
  • Supporto
3

Riassunto

Moneyfarm è la più grande piattaforma di consulenza finanziaria online in Europa. E’ trasparente e sicura ma, purtroppo, applica commissioni elevate. Inoltre ci vogliono ben 5.000 euro per cominciare a investire.

2 Commenti
  • Scusate ma io sono proprio allergica alle commissioni. Quando leggo commissioni, scappo.

    Moneyfarm applica commissioni, non altissime, è vero, ma perché usarlo se si può fare lo stesso (meglio anzi) con eToro?

    Poi se lo vogliamo confrontare con le banche italiane allora è chiaro che funziona meglio ma è perché le banche italiane operano davvero oltre i limiti della legalità, applicano commissioni esagerate e non sai mai quello che devi pagare.

    Poi se affidi i soldi ad una banca per un investimento stai certo che dovrai pagare carissimo per riaverli indietro. Ecco il buono di Moneyfarm è che sai dall’inizio quello che devi pagare e non ci sono sorprese.

  • Ho investito sia in moneyfarm che in etoro. Con il primo sono stato sempre in negativo per quasi due anni. Solo dall’inizio di questo anno sono riuscito a recuperare il capitale perso e a guadagnare qualcosina e finalmente a chiudere il portfolio. Alla fine in poco più di due anni sono riuscito a portare a casa circa 1.89% netto, quindi a conti fatti il guadagno è stato quasi come quello di un conto deposito.
    Con etoro non ho grossa dimestichezza…l’ho usato solo un mesetto circa. Sto guadagnando circa 30€ su 200 investiti

Lascia un commento