Netflix nelle case di un italiano su tre in 7 anni

investire netflix

Sono tanti, tra coloro che si dedicano a giocare in Borsa a interessarsi all’azione Netflix. Dopo tutto è uno dei titoli più innovativi del mercato e le opportunità di profitto sono eccezzionali. Ma come può fare un trader italiano a investire con profitto su Netflix senza pagare commissioni e senza rischi? La risposta è nella piattaforma OptionWeb, una delle migliori piattaforme in assoluto per il trading online di opzioni binarie. Per sperimentare OptionWeb, puoi cliccare subito qui e aprire un conto gratis.

E’ ormai arrivato anche in Italia Netflix, servizio di video streaming statunitense, che stando a quanto dichiarato dall’AD della società, Reed Hastings, a La Repubblica si propone di arrivare nelle case di un italiano su tre nei prossimi sette anni. Eppure, il colosso americano da 62 milioni di abbonati, sbarcando nel Bel Paese se la dovrà vedere non solo con le storiche Sky e Mediaset Premium che contano dalla loro già 6 milioni di abbonati, ma anche e soprattutto con la lentezza delle connessioni internet italiane dove le linee su fibra coprono solo il 3,8% del territorio nazionale.

Tuttavia, il servizio on-demand americano, vanta dalla sua prezzi bassi, disponibilità e abbonamento senza vincoli che, nonostante i limiti dovuti alla lentezza della connessione, potrebbero dare non poco filo da torcere alla concorrenza italiana. Il costo di un abbonamento mensile Netflix è di appena 7,99 euro, 9,99 per la visualizzazione dei contenuti in HD, contro i 19 euro dell’offerta iniziale valida solo per i primi 7 mesi di Mediaset Premium e i 34 euro di Sky. Il servizio, privo di pubblicità, consente di visualizzare serie TV, film e documentari da computer, tablet, smartphone, console per videogiochi e lettori Blu-ray e a differenza dei suoi concorrenti è in grado di offrire contenuti esclusivi ed originali realizzati dal marchio “Netflix Originals”. A costituire un ulteriore plus rispetto alle storiche Mediaset e Sky, è, infine, senza dubbio, la facilità con cui è possibile disdire in qualsiasi momento il proprio abbonamento: nessuna penale, nessun costo e possibilità di sottoscrivere un nuovo abbonamento in qualsiasi momento, senza rancori passati.

L’offerta del gigante americano in Italia include già serie originali come ‘Orange Is The New Black’, ‘Sense8’, ‘Grace and Frankie’, ‘Unbreakable Kimmy Schmidt’, ‘House of Cards’e ‘Marco Polo‘; documentari come ‘Virunga’ e ‘Mission Blue’, la ducu-serie ‘Chef’s Table’ e il primo film originale Netflix, ‘Beasts of No Nation’. Ed è qui che non sono mancati i primi scontri/incontri con la concorrenza italiana: ‘Orange Is The New Black’ e ‘House of Cards’ sono infatti state rispettivamente acquistate da Mediaset e Sky anni fa, e se la prima ha siglato, per convenienza economica, un contratto che permetterà al colosso californiano di trasmettere la serie cult in Italia, Sky non sembra invece per nulla intenzionata a dividere la sua esclusiva almeno fino alla quarta stagione.

Sulla medesima linea d’onda di Mediaset, che ha preferito l’ “alleanza” allo scontro, anche Telecom che si è affrettata a siglare un accordo, sebbene non in esclusiva, per distribuire i contenuti di Netflix attraverso il set-top box di TIMvision permettendo così agli utenti del servizio statunitense di visualizzare l’intera programmazione direttamente sulla TV di casa anche in HD.
E se costi, disponibilità, qualità video e applicazioni sembrano già fare di Netflix un successo annunciato, ad una sola settimana dal lancio italiano non sono mancate le prime critiche e le prime difficoltà tipiche del nostro paese. Da un lato il catalogo piuttosto povero sembra aver deluso molti utenti, sebbene ci sia da dire che una volta terminati i contratti d’esclusiva di Sky e Mediaset, Netflix avrà indubbiamente la possibilità di ampliare la sua videoteca; dall’altro la richiesta di un metodo di pagamento valido al momento della sottoscrizione del mese di prova gratuito ha tenuto molti italiani lontani dal servizio on-demand. Eppure, è difficile pensare che Netflix con i suoi 62 milioni di abbonati in tutto il mondo, non riuscirà a conquistare anche gli utenti italiani.

A proposito di OptionWeb

Se ti sei convinto a investire su Netflix, ricordati che il modo migliore per farlo è usando OptionWeb: clicca subito qui e aprire un conto gratis. Se ti iscrivi subito, hai la possibilità di operare senza rischi, perchè OptionWeb ti rimborsa le perdite. Un’occasione più unica che rara per guadagnare con il trading online senza mettere a rischio il proprio capitale.

OptionWeb è un broker sicuro, affidabile e onesto, autorizzato e regolamentato dalla CONSOB e da tutte le principali autorità di vigilanza in Europa. E’ leader assoluto in Francia e sta acquistando rapidamente una grande forza anche in Italia e nel resto d’Europa. Grazia alla piattaforma OptionWeb è possibile fare trading di azioni, valute forex e materie prime.

Una delle caratteristiche più significative di OptionWeb è la grande facilità d’uso: anche un principiante può guadagnare molto se utilizza i servizi di OptionWeb, a patto di impegnarsi seriamente e di ascoltare in maniera disciplinata i consigli che riceverà dall’account manager.

2 Responses to Netflix nelle case di un italiano su tre in 7 anni

  1. Marco Donati ha detto:

    Con lo schifo che passa ogni giorno la tv italiana netflix ha la strada spianata, altro che 7 anni. La cosa che mi fa rabbia è pagare un canone per mantenere la rai che non guardo e non guarderò mai, vorrei poter dare questi soldi a netflix che so offre un servizio 1000 volte migliore. E non è certo un centro di collocamento per amanti di politici e sindacalisti come è da sempre la rai.

  2. Marco Piscitelli ha detto:

    Guarda che casualità, stavo cercando notizie su Netflix in italiano e mi ritrovo a investire con successo sui mercati finanziari, bella la segnalazione che avete fatto di OptionWeb, mi sembra un broker eccellente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *