Materie prime

L’Oro supera i massimi annuali in vista dei Non-Farm Payrolls

L’Oro ultimamente ci sta abituando fin troppo bene, in quanto ha sorpreso nuovamente la stragrande maggioranza dei traders, e si sta attestando a 1273 dollari in queste ore, in un rally che sembra non finire mai. Solo questa mattina il rally è dell’1%, ma anche nella sessione di ieri è salito di ben 20 dollari. Investi nell’Oro adesso e guadagna (Clicca qua).

Perché l’Oro sta salendo? Gli investitori hanno deciso di spostare i loro investimenti nel rifugio sicuro che è l’Oro, in quanto i prezzi del petrolio sono calati (attualmente a -0.65%). L’avversione al rischio è quindi calata drasticamente, e i futures dell’Oro sono balzati in alto, toccando nuovi massimi durante le giornate di ieri e oggi, anche grazie all’incertezza sui mercati globali, che sempre più stanno richiedendo rifugi sicuri a fronte delle incertezze politiche.

Tutti pronti per l’NFP oggi pomeriggio

Oggi, subito dopo pranzo, ci saranno una serie di dati molto importanti, tra tutti il Non-Farm Payrolls (Buste paga non agricole) che sono uno degli indicatori macroeconomici più importanti per i mercati finanziari:

14:30   USD Salario orario medio (Mensile) (Feb) 0,2% 0,5%
14:30   USD   Buste paga del settore non agricolo (Feb)   190K 151K
14:30   USD Tasso partecipazione (Feb) 62,7%
14:30   USD Libri paga non agricoli privati (Feb) 185K 158K
14:30   USD Saldo della bilancia commerciale (Gen) -44,00B -43,40B
14:30   USD Tasso di disoccupazione (Feb) 4,9% 4,9%

Il dato previsto è di 190 mila buste paga. Se il dato si attesterà al di sopra di questo livello, sarà certamente un dato positivo per il dollaro e l’economia USA, se sarà invece inferiore, assisteremo ad un probabile indebolimento del greenback. Importante anche il dato sul tasso di disoccupazione, che verrà annunciato sempre alle 14:30 (ora italiana), e che secondo le stime dovrebbe essere pari al 4,9%.

L’Oro ha toccato questa mattina il suo massimo storico:

Oro-tocca-massimo-annuale

Investire nell’Oro è l’operazione da fare adesso

Anche il range delle ultime 52 settimane è stato frantumato. Fattori come la politica monetaria accomodante in Cina e Giappone, e il problema della crescita in Eurozona, sono stati tutti punti a favore per la crescita dell’Oro, che ormai non vuole più arrestarsi. Importante anche il fattore dei tassi d’interesse USA, che potrebbero non seguire il piano prestabilito dalla Fed, che è sempre più messo in discussione dall’economia USA, che “vince ma non convince”.

Ma come guadagnare con l’Oro? E’ sicuramente un momento incredibile per investire nell’Oro, sia al rialzo che al ribasso, andando a sfruttare l’altissima volatilità di questi giorni. È possibile arricchirsi con facilità facendo trading nel mercato dell’Oro, mercato che è sempre più ricercato e scambiato sui mercati finanziari. Scopri come fare grazie al broker regolato CONSOB Plus500 (Clicca qua).

Lascia un commento