Plus500: facciamo chiarezza sui conti bloccati

plus500

Plus500 è uno dei broker in assoluto più aprezzati per il trading online di valute forex, azioni, materie prime, bitcoin. E’ un broker apprezzato a livello mondiale da professionisti e da principianti e di solito il giudizio degli utenti è sempre stato eccellente. Ma da qualche tempo a questa parte le cose sembrano cambiate. Dico sembrano perché è bene mettere subito in chiaro che Plus500 rimane il miglior broker CFD attualmente in circolazione. Tuttavia ci sono troppe voci in giro, soprattutto su alcuni forum, che parlano di Plus500 come di una truffa. Ci sentiamo obbligati moralmente a fare chiarezza.

Plus500 ha bloccato i conti?

Ma allora è vero o no che Plus500 ha bloccato alcuni conti? Si è vero, sono stati bloccati il 5% dei conti su precisa e circostanziata richiesta effettuata dalla Financial Conduct Authority, la CONSOB britannica. Si tratta dell’ente di regolamentazione in assoluto più severo al mondo e questo garantisce che il denaro dei clienti è sempre rigorosamente custodito. Ma proprio perché è così rigorosa, qualche volta diventa anche pignola e ha richiesto una verifica puntuale (riga per riga) di tutti i documenti presentati dai trader. Questa verifica va fatta a mano e richiede moltissimo tempo. Inoltre alcuni conti erano aperti da molto tempo, da prima che venissero approvate leggi antiriciclaggio e anti evasione fiscale severe. Ovviamente il 99,99% dei conti di Plus500 sono in regola e saranno sbloccati rapidamente. Anzi, la maggior parte dei conti inizialmente bloccati sono già stati sblocatti, quindi il problema si sta risolvendo rapidamente.

Tanto rumore per poco?

Siamo perfettamente consapevoli che chi si è visto bloccare un conto di trading su Plus500, un conto che magari generava profitti elevati, ma Plus500 ha dovuto seguire le indicazioni precise e circostanziate di un ente statale di regolamentezione. In pratica, Plus500 ha semplicemente rispettato la legge. Inoltre il numero totale dei conti bloccati non è stato superiore al 5% e la maggior parte di questi conti sono poi stati prontamente sbloccati. Ci sono casi particolari di conti ancora bloccati ed è veramente un peccato per i titolati ma il problema si sta risolvendo e nel giro di poche ore probabilmente la situazione sarà tornata alla normalità.

Non diciamo che c’è stato tanto rumore per nulla, perché sappiamo che i soldi sono preziosi e che vedersi bloccato un conto anche solo con 10 euro fa male. Comunque il rumore mediatico è stato troppo, troppo spazio è stato dato ad una vicenda tutto sommato secondaria. La verità è che Plus500 è il leader incontrastato del mercato del trading del CFD e questo disturba molto alcune di piattaforme di trading, particolarmente costose e malfunzionanti che si vedono soffiare sempre più clienti. Non vogliamo fare i nomi, ma ognuno può formulare i propri sospetti in autonomia. Poi magari sarà la magistratura a perseguire, in sede civile e penale, coloro che hanno diffamato Plus500. E li ne vedremo proprio delle belle.

3 Responses to Plus500: facciamo chiarezza sui conti bloccati

  1. Conte Zio ha detto:

    Io ne ho approfittato alla grande, quando il titolo è sceso a 200 in borsa ho comprato, ho rivenduto a 240. Ho comprato perché so con certezza che Plus500 è una compagnia solidissima, che i blocchi erano richiesti da FCA e plus500 non c’entrava nulla. Grazie a Plus500 mi farò 21 giorni in un resort a 5 stelle, pensione completa incluse bevande. Plus500 è quotato all’AIM di Londra e sta andando su e giù a causa di queste voci false, chi ha un minimo di intelligenza ne approfitta.

  2. Carla Venezuela ha detto:

    Io mio conto è rimasto bloccato per 12 ore, niente di così drammatico.

  3. Anna Verzieri ha detto:

    Il mio conto purtroppo è rimasto bloccato per 8 giorni, devo fare parzialmente mea culpa perché in parte è dipeso da un mio errore di scansione. In fondo però dobbiamo essere grati a questi controlli, vuol dire che è un broker pulito, solido, vigilato dalla FCA che ha come primo obiettivo quello di difendere gli investitori, almeno quelli onesti. Auguri Plus500!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *