Plus500: il 2016 si chiude con il botto

plus500

Plus500 è uno dei migliori broker per il trading online ed è sicuramente uno dei più apprezzati a livello europeo. Il grandissimo successo di questo broker si riflette anche nei suoi risultati finanziari che sono molto buoni. Pubblichiamo oggi un riassunto dei risultati finanziari ottenuti da Plus500 nel corso del 2016.

Pensare a Plus500 significa pensare ad uno dei migliori broker europei: un broker che offre un servizio eccellente ai suoi clienti senza applicare commissioni. I clienti di Plus500 sono soddisfatti e il loro numero e in forte crescita. Anche i risultati finanziari del broker Plus500 sono in forte miglioramento.

I dati preliminari relativi al 2016 (si aspetta la pubblicazione del bilancio definitivo e ufficiale) parlano chiaro: i ricavi di Plus500 sono arrivati a 327 milioni di dollari, contro i 275 raggiunti nel 2015. L’aumento, su base annua, è stato del 19%.

I profitti prima delle tasse, delle svaluzioni, degli ammortamenti e degli interessi (EBTIDA) è cresciuto del 15% rispetto all’anno precedente, arrivando a 151 milioni di dollari. I profitti netti, inoltre, sono saliti a 117 milioni di dollari, con un incremento del 21%. Il profitto per azione, infine, è salito a 1,02 dollari (l’incremento è sempre del 21% rispetto al 2015).

Plus500 offre un servizio di trading CFD senza commissioni e con spread molto bassi. Sono disponibili CFD su azioni, ETF, coppie valutarie, materie prime. Tutti gli iscritti hanno diritto ad un bonus senza deposito di 25 euro e un bonus sui depositi effettuati. E’ possibile operare in modalità demo, senza vincoli di tempo e senza alcun tipo di obbligo. Puoi aprire un conto di trading gratuito con Plus500 cliccando qui.

Asaf Elimelech, amministratore delegato di Plus500, ha dichiarato:

La nostra continua attenzione sul servizio di trading dei nostri clienti attraverso l’innovazione di prodotto e la leadership tecnologica, combinata con la nostra attività di marketing, ha portato ad un forte aumento delle iscrizioni, ad una diminuizione del tasso di abbandono e ad un aumento delle attività dei clienti.

Plus500 mantiene le licenze di esercizio ed è regolata nel Regno Unito, Australia, Cipro, Nuova Zelanda e Israele. Le regolamentazioni forniscono una solida base in un contesto normativo in continua evoluzione.

Faremo le modifiche necessarie per conformarsi alle modifiche normative che sono state annunciate durante il 2016 e le eventuali esigenze future.

Entriamo fiduciosi 2017 perché siamo in grado di continuare a sviluppare il nostro business ed espanderci in nuovi mercati pur incorporando con successo modifiche regolamentari, con il minimo disturbo.

Il nostro solido bilancio, con un forte cash flow, la diversificazione geografica e il dominio del mercato ci permettono di fornire buoni rendimenti per gli azionisti nonostante la perdurante incertezza normativa a breve termine.

Insomma, Plus500 offre un servizio sempre migliore e questo i trader lo notano: aumentano le iscrizioni, e gli iscritti operano maggiormente. Malgrado gli spread applicati da Plus500 siano veramente bassi (e non ci siano commissioni di nessun tipo) questo aumento dei clienti porta ad un aumento del fatturato e degli utili.

L’amministratore delegato di Plus500 non nasconde le incognite del 2017 e cioè il cambio delle norme di regolamentazione. In pratica, per reagire a pratiche scorrette da parte di alcuni broker (spesso non regolamentati) le autorità di vigilanza stanno valutando se porre limitazioni alla leva finanziaria o al bonus.

E’ una situazione paradossale visto che i comportamenti scorretti sono messi in atto da broker non regolamentati (che quindi si limiteranno a ignorare la norma) mentre a pagarne le conseguenze saranno i broker seri come Plus500 e i clienti che perderanno l’opportunità di guadagnare con la leva (la leva probabilmente sarà ridotta) e di ottenere bonus (si parla addirittura di abolizione dei bonus).

In ogni caso l’apprezzamento dei clienti per il servizio gratuito offerto da Plus500 rimarrà molto probabilmente inalterato. Ecco perché l’amministratore delegato di Plus500 Asaf Elimelech rimane estremamente ottimista.

Plus500 e Atletico di Madrid

plus500 atletico
Il broker Plus500 conferma il suo ruolo di leadership anche grazie alla sponsorizzazione dell’Atletico di Madrid. Terza forza del campionato spagnolo, l’Atletico è una delle squadre più forti d’Europa, come testimoniato dalle due finali di Champions League consecutive. L’accordo di sponsorizzazione è stato recentemente rinnovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *