Mercati azionari

Previsioni di Borsa: cosa sono e come farle?

Il trading online è un’attività di investimento completamente incentrata sulle previsioni di borsa e circa l’andamento e il comportamento delle quotazioni di un titolo in un dato intervallo di riferimento.

Contrariamente a quanto si crede, nelle previsioni di borsa viene lasciato veramente poco spazio alla casualità e alla fortuna, motivo per cui riferirsi al trading online e agli investimenti in generale con termini o atteggiamenti propri di altri ambiti non solo è improprio ma anche dannoso per la propria attività.

Chi opera su un titolo col medesimo atteggiamento con cui inserisce monete nelle slot machine farebbe meglio a non operare affatto.

In questa guida andremo ad analizzare cosa sono le previsioni di borsa, come farle e, soprattutto, come impiegarle per i propri investimenti. Non da ultimo prenderemo in esame alcune piattaforme che, come eToro (visita il sito ufficiale), si prestano particolarmente a questo tipo di attività.

Ti consigliamo vivamente di prestare particolare attenzione agli argomenti che andremo a trattare proprio in quanto si tratta dei punti vitali di ogni operatività sui mercati finanziari che abbia alla propria base la volontà e l’ambizione di raggiungere traguardi importanti.

Previsioni di borsa: una scienza matematica

Con il termine “previsioni di Borsa” si intende in generale tutto il lavoro di analisi e studio di un titolo finanziario. 

Questo tipo di analisi è preliminare a qualsiasi investimento e deve essere applicato anche per i titoli che non sono scambiati sulle Borse Valori. 

Il riferimento alla borsa è un’eredità storica: come avremo modo di vedere, molte di queste tecniche affondano le proprie radici ben prima che nascesse il trading online e che, di conseguenza, questo tipo di calcoli fosse svolto in automatico da appositi softwares.

Calcolare autonomamente gli indicatori non solo richiede conoscenze matematiche di un certo livello (è consigliata una conoscenza di Analisi 2, come minimo), ma anche tempo che potrebbe essere speso altrimenti. 

I softwares per il calcolo degli indicatori che impiegano le piattaforma che ti proporremo (eToro, Trade.com e IQ Option) sono assolutamente affidabili.

Come fare previsioni di borsa?

Le previsioni di borsa più efficaci vengono realizzate combinando i due principali strumenti analitici a disposizione dell’investitore: analisi tecnica e analisi fondamentale.

Analisi tecnica: previsioni sul breve e brevissimo periodo

L’analisi tecnica si occupa di lavorare esclusivamente sul grafico di un titolo. Il grafico riporta lo storico delle quotazioni del titolo stesso. Può essere strutturato diversamente in base alle esigenze particolari dell’investitore e della sua strategia di investimento.

Il lavoro di analisi sul grafico di un titolo viene svolto grazie agli indicatori di trading, ovvero linee aggiuntive che si sommano a quella dello storico delle quotazioni, fornendo informazioni aggiuntive.

In questo modo ciò che si va concretamente ad analizzare è il comportamento finanziario del titolo attuale, in relazione a quello passato. Alla base vi è il principio che il mercato tende non solo a ripetersi. Ma a raggiungere una situazione di stabilità, ovvero una quotazione costante che ne rifletta il valore reale.

Ovviamente un titolo non raggiungerà mai la stabilità se non per brevi periodi. Questo, proprio in quanto le operazioni dei trader e il continuo sviluppo della società o del bene a cui fa riferimento ne provocano un continuo spostamento del valore.

Le previsioni di borsa tramite l’analisi tecnica si preoccupano di individuare non solo il trend (ovvero la tendenza di variazione delle quotazioni di un titolo) ma anche e soprattutto i valori limite entro cui il trend si svilupperà.

Andando a intervenire esclusivamente sul grafico, l’analisi tecnica è uno strumento eccellente nel breve periodo ma necessita di essere integrata con altri strumenti nel caso in cui si volessero realizzare previsioni sul medio/lungo periodo.

Analisi fondamentale: previsioni sul medio/lungo periodo

L’analisi fondamentale, di contro all’analisi tecnica, prende in considerazione tutti quegli aspetti di un titolo che non vengono contemplati direttamente dal grafico.

Si tratta di svolgere un’analisi approfondita del titolo nel contesto in cui si inserisce.

Cosa si deve analizzare?

Chi fa analisi fondamentale si preoccupa di studiare:

  • Composizione dell’azienda, a partire dalle persone di spicco che compongono il consiglio di amministrazione, i maggiori azionisti della società e i suoi eventuali rapporti con enti governativi e non;
  • Settore in cui opera l’azienda, andando a analizzare le acquisizioni, le joint ventures, gli accordi con altre società e i mercati in cui opera, valutando il peso della sua presenza in ciascun mercato.

Se il settore è in espansione, è saturo oppure presenta una domanda soverchiante l’offerta;

  • Competitors dell’azienda, eseguendo brevi analisi anche su di quelli, in relazione all’azienda alla quale si è interessati, in modo da capire il loro peso sulle quotazioni dell’azienda stessa;
  • Sentiment dei lavoratori e dei clienti dell’azienda, andando a valutarne le potenzialità del mercato specialmente dal punto di vista psicologico. Un’azienda che non cura la fidelizzazione dei lavoratori tanto quanto dei clienti, difatti, presenterà potenzialità ridotte rispetto ad un’altra che gode di ottima fama.

Questo va a riflettersi, ad esempio, sull’esito del lancio di un nuovo prodotto sulle quotazioni delle azioni e il peso che un simile evento potrebbe avere sulle previsioni circa il suo futuro;

Altri elementi da considerare

  • Dati finanziari dell’azienda, con lo storico dei fatturati, degli utili, della liquidità disponibile, della capitalizzazione di mercato complessiva e, soprattutto, dell’indebitamento.

In particolar modo per l’indebitamento, è opportuno sapere con quali enti la società è indebitata e quali scadenze presentano i principali bond emessi dall’azienda stessa;

  • Appuntamenti annuali, ovvero le date rilevanti per l’azienda, come la presentazione di dati trimestrali, l’annuncio di nuovi prodotti, fiere ed esposizioni a cui prende parte, rilascio previsto dei dividendi, etc. 

In occasione degli appuntamenti annuali il titolo della società tende solitamente a subire variazioni anche significative di quotazione;

  • Marketing dell’azienda, detto anche analisi dei brands collegati al titolo. Si tratta di un analisi complementare a quella del sentiment dei lavoratori e dei clienti, stavolta analizzato, tuttavia, dal punto di vista della società. 

Si presta attenzione ai contratti di sponsorizzazione di franchising, i progetti in cui è coinvolta e in generale, a prescindere dall’immagine che gli altri hanno della società, quale è l’immagine di sé che la società vuole promuovere. 

In base alle relazione tra questi aspetti e quelli percepiti dai consumatori, infatti, si va a valutare il livello di potenzialità finanziaria del brand;

Queste analisi sono fondamentali per comprendere quali saranno gli eventi che, nel lungo termine, produrranno effetti sulle quotazioni del titolo. Un’analisi, dunque, troppo approfondita per aver ragione sulle micro-variazioni quotidiane delle quotazioni ma decisamente appropriata a prevedere i trend macro-economici e nel lungo termine

Previsioni di Borsa: un esempio pratico

Di seguito ti proponiamo un esempio pratico di previsioni di borsa, in modo che quanto detto finora possa esserti maggiormente d’aiuto.

Ci faremo aiutare da eToro per fare questo esempio e prenderemo in considerazione, sulla piattaforma, sia l’analisi tecnica che quella fondamentale.

Inoltre ti mostreremo un’altra caratteristica fondamentale delle previsioni di borsa di eToro che può aiutarti molto, specialmente nelle prime fasi della tua esperienza sui mercati finanziari. 

Il titolo che abbiamo preso in esempio sono le azioni Amazon.

Analisi tecnica azioni Amazon: per una previsione sul breve termine

Nell’immagine potrai osservare una bozza di analisi tecnica del titolo AMZN. Abbiamo applicato alcuni indicatori particolari. Così si possono avere a disposizione informazioni sufficienti a comprendere quale fosse l’attuale trend delle azioni Amazon e in che direzione queste si possono evolvere nell’immediato futuro.

analisi amazon con eToro

Come si può vedere, nel momento in cui abbiamo effettuato questa analisi, le azioni Amazon non se la passavano particolarmente bene (cerchio nero). Alle ore 21:00 del 13 Gennaio 2020, infatti, il titolo ha iniziato un movimento ribassista che è perdurato fino alle 17:00 del giorno successivo.

Leggi la guida completa su come comprare azioni Amazon qui.

Possibili indicatori da usare

L’indicatore ATR (Average True Range), infatti, in corrispondenza della linea blu, mostra un’impennata della volatilità, segno che preannuncia l’inizio di una fase dominante nell’andamento del titolo. 

Come mostrano i Pivot Point, infatti, dopo essere rimbalzato sulla Resistenza 1, fissata a quota 1.912, il titolo ha proseguito con quello che poteva essere solo un movimento correttivo.

L’indicatore CCI (Commodity Channel Index) rivela il perché un potenziale movimento correttivo si è trasformato in un movimento ribassista. In occasione delle 21:00 del 13 Gennaio 2020, infatti, gli investitori attivi sul titolo, dopo aver visto il titolo rimbalzare sulla Resistenza 1, hanno anticipato il movimento correttivo e hanno iniziato a vendere (primo dei cerchi gialli).

L’indicatore CCI mostra, infatti, un valore che si suddivide in 6 fasce significative:

  • Zona di più-che-ipervenduto (a partire da -200) e più-che-ipercomprato (a partire da +200);
  • Fasce di ipervenduto (da -100 a -200) e di ipercomprato (da +100 a +200);
  • Zona di moderata attività di vendita (da 0 a -100) e di moderata attività di acquisto (da 0 a +100);

Ebbene, come si evince dal grafico, in corrispondenza del rimbalzo sulla Resistenza 1, che il Parabolic SAR rivela essere stato il principio di un movimento correttivo leggermente ribassista ma senza forza propulsiva, gli investitori hanno pensato di cavalcarlo e investire al ribasso e i valori del CCI sono scesi nella fascia di iperventuto.

La volatilità: un fattore da considerare

La volatilità elevata permette di comprendere l’entità di questo movimento speculativo che, tuttavia, è anch’esso rimbalzato sulla linea di Supporto 1 (linea verde), dando luogo ad un secondo movimento correttivo che, tuttavia, è potuto proseguire normalmente poiché la volatilità si è abbassata nonostante sia continuata un’operatività al ribasso. L’indicatore CCI, infatti, è rimasto in zona di ipervenduto.

Il titolo si è trovato, dunque, a orbitare in zona di sottostima, in quanto le quotazioni sono rimaste sotto la linea del valore ottimale (i Pivot Point lo hanno individuato a 1885$, circa). 

In questa situazione il Parabolic SAR suggerisce che il trend si manterrà ribassista ma il periodo di contrazione dei prezzi dovrebbe giungere presto alla fine. La distanza delle linee sopra le candele, infatti, si sta accorciando ad indicare la perdita di forza del movimento ribassista.

La volatilità bassa dà ulteriore conferma che il ribasso non è il trend dominante e sta perdendo vigore, con conseguenza che l’operatività tra gli investitori si sta nuovamente normalizzando.

Nella misura in cui questo preannuncia un’inversione di trend imminente, è plausibile aspettarsi una lieve crescita del titolo, sufficiente a poter realizzare un investimento di breve durata e a basso rischio, con un Take Profit fissato sotto la linea della quotazione ottimale e uno Stop Loss, invece, fissato sopra la linea di Supporto 1.

Un’operazione di avanscoperta che può portare a profitti non eccessivi ma sicuramente soddisfacenti nel mentre che il titolo assume carattere più definito.

Analisi fondamentale su azioni Amazon

L’analisi fondamentale sul titolo Amazon serve ad aver ragione dei movimenti che hanno interessato il titolo nei periodi medio-lunghi e comprendere per quale motivo sono avvenuti. Questo aiuta a comprendere, di conseguenza, quali saranno le evoluzioni future.

Ovviamente le previsioni che ne scaturiscono sono inutili per un’operatività intra-day ma permettono di realizzare investimenti spalmati su più mesi o a quali strumenti finanziari fare affidamento (futures, swap, etc.).

Prendiamo nuovamente il grafico a titolo esplicativo:

analisi su piattaforma eToro

Il grafico prende in esame i movimenti del titolo da Giugno 2019 a Gennaio 2020. Ebbene, appare evidente che con la sola analisi tecnica si sarebbe potuto realizzare un investimento proficuo. Ma solo su una porzione minima del movimento 1, ad esempio. 

Probabilmente al primo accenno di movimento correttivo si avrebbe chiusa la posizione. Chi, invece, aveva allora realizzato un’analisi fondamentale sufficientemente accurata, avrebbe potuto cavalcare non solo il movimento 1, ma anche quello 2, di facilissima previsione.

Il movimento 3 è decisamente più complesso. Ma un trader attento agli eventi riguardanti la compagnia di Bezos avrebbe potuto beneficiare di almeno un paio di essi.

Ebbene, come era possibile prevedere il movimento 1?

Nel maggio del 2019 vi è stato sul titolo AMZN un movimento di particolare rilevanza. 

La Berkshire Hathaway di Warren Buffett ha, infatti, investito ben 860 milioni di euro in azioni Amazon, portando la quotazione del titolo al suo primo significativo rialzo di inizio giugno.

Investimenti di questa entità non hanno mai effetti solo nell’immediato. La psicologia di mercato insegna che se un grosso investitore opera su un mercato, immediatamente questo viene seguito anche da altri e, con un po’ di ritardo, anche dai retail trader (ovvero da tutti coloro che operano da casa, come hai intenzione di fare tu).

A metà luglio ha ridato energia al trend rialzista l’annuncio del Prime Day del 15 e 16 Luglio. L’ultima impennata del titolo, di fine Luglio 2019, si è avuta in seguito alla decisione di Bezos di vendere 900.000 azioni, per un valore complessivo di 2,8 miliardi.

Il salasso attuato dal CEO della compagnia ha causato l’immediato crollo del valore del titolo che ha interessato tutto Agosto, fino a Ottobre.

L’impatto dei fondamentali su Amazon

Avendo eseguito all’epoca una buona analisi fondamentale l’investitore avrebbe potuto chiudere la sua posizione lunga sul titolo, incassando i profitti finora ricavati.

Da Giugno fino a fine Luglio, questi sarebbero stati di circa 500$ ad azione. E investendoli sulla altra società di Bezos, Blue Origin, nelle cui casse sono confluiti i proventi della mega vendita di fine Luglio.

Nel periodo 3, l’ulteriore ribasso di Ottobre si è sia avuto in seguito alla pubblicazione dei risultati trimestrali che hanno dato come risultato un calo dell’utile per azione e del risultato operativo. Dati che confermano la marachella di Bezos di fine Luglio.

A Novembre il titolo ha un altro ribasso in seguito alla perdita dell’appalto per il Ministero della Difesa americano, appalto vinto, invece, da Microsoft.

Come era prevedibile, verso la fine dell’anno il titolo ha registrato un rialzo. Parliamo di la quota dei 1.700/1.800 dollari del periodo autunnale che era decisamente sotto-stimata e le agenzie di rating non hanno esitato a renderlo noto.

La pubblicazione dei bilanci di fine anno, tuttavia, non esiterà a terminare l’incertezza che abbiamo visto anche con l’analisi del micro periodo di primo gennaio con l’analisi tecnica. Le vendite durante le festività, di fatti, permettono sempre al colosso dell’e-commerce di iniziare di buona lena ogni nuovo anno.

Un’operatività sul titolo, nel 2020, dunque, non potrà che essere rialzista e l’unica previsione che ha senso è quella di impostare uno Stop Loss in corrispondenza dei 1850/1800 dollari, ovvero della quotazione peggiore di fine dicembre 2019. 

Caso particolare: l’offerta di Copy Trading di eToro

Sebbene non sia un metodo ortodosso di investire, abbiamo comunque deciso di proporti questa eventualità.

Con il Copy Trading di eToro puoi realizzare non solo una previsione di borsa ma anche “di investitore”. Nel caso in cui dovessi partire completamente da zero per la tua attività di investimento, una possibilità da non lasciarti sfuggire è quella di ricavare profitti nel mentre stai imparando.

Sempre continuando a prendere in considerazione le azioni Amazon, una forma di investimento che non tenga conto direttamente del titolo è quella di prevedere la proficuità di un investitore.

titolo amazon su eToro

Come ti viene mostrato nell’immagine, c’è un metodo alternativo di prevedere il trend delle azioni Amazon. Quello di trovare un investitore che abbia nel proprio Portfolio il titolo in questione.

Puoi prevedere, sebbene non in maniera completamente esatta, l’affidabilità dell’investitore in questione andando a cliccare su “Stats”, in modo da osservare il suo storico dei profitti e renderti conto se si tratta di un trader esperto.

Dal portfolio, inoltre, puoi vedere quali sono i titoli in cui investe. In questo caso specifico, oltre ad Amazon vi sono anche altre azioni. In particolare quelle Alphabet e quelle MasterCard, che indicano un trader particolarmente attento non solo a colossi dell’economia mondiale, ma del settore tecnologico e finanziario.

Dopo aver analizzato la convenienza dell’operazione, premi “Copy” e continua ad occuparti delle tue faccende. Andrai a copiare in automatico le sue operazioni e, cosa più importante, i suoi profitti.

Registrarsi su eToro in poche mosse

Per accedere al Copy Trading di eToro vi sono veramente pochi passaggi da rispettare. Il tutto ti prenderà meno di un minuto:

  1. Clicca qui per accedere direttamente alla pagina di registrazione. Ti si aprirà questa finestra:

  1. A questo punto devi compilare il modulo di registrazione:

Dopo aver inserito nome utente, password ed e-mail come in qualsiasi formula di registrazione su Internet, non dovrai fare altro che spuntare “Termini e condizioni di eToro EUROPE LTD” e la “Informativa sulla privacy e sui cookie”.

Puoi velocizzare ulteriormente il processo accedendo direttamente dal tuo account Facebook o Google. Del resto i termini contrattuali e sulla privacy sono i medesimi.

Alternative a eToro: Trade.com e IQ Option

Ovviamente eToro non è il solo broker che ti mette a disposizione gli strumenti ottimali per una buona previsione di borsa.

Se non sei interessato al Copy Trading, altre due valide alternative sono:

  • Trade.com

Trade.com ti permette di fruire di materiali formativi di ottima qualità. In questo modo potrai apprendere tutto ciò che vi è da sapere su indicatori di trading e studio del grafico direttamente da video lezioni.

Clicca qui per accedere a Tarde.com e scaricare il suo e-book di trading
  • IQ Option

Su IQ Option hai la possibilità di apprendere i fondamenti delle previsioni di borsa grazie al suo account demo illimitato e gratuito. Si tratta di una simulazione di trading a rischio zero. Con la quale acquisire dimestichezza con tutti gli aspetti tecnici senza mettere a rischio un solo euro.

Quando ti sentirai pronto potrai, poi, aprire un conto reale con deposito minimo di 10€, continuando, così, a rischiare poco.

Vai su IQ Option e prova il trading con appena 10€

Previsioni di Borsa: in conclusione

In conclusione, effettuare una buona previsione di Borsa è di importanza capitale: senza le tecniche e i suggerimenti che ti abbiamo esposto operare sui mercati finanziari è impossibile.

Ovviamente analisi tecnica e analisi fondamentale sono tecniche che mirano a operatività diverse. Il nostro suggerimento è sempre quello di combinarle, in modo da aver sempre presente i risultati della seconda quando si va a realizzare la prima.

Le informazioni acquisite con l’analisi fondamentale, del resto, variano a ritmi decisamente più lenti rispetto a quelle ricavate dall’analisi tecnica. 

Laddove fosse possibile, infatti, è sempre bene combinare entrambi i tipi di operatività, in modo da avere aperte posizioni sul medio/lungo periodo e posizioni sul brevissimo periodo nel proprio portafogli. L’operatività sul brevissimo periodo può aiutare anche a correggere quella sul medio/lungo periodo in alcune situazioni particolari. 

In questo modo ti garantirai un potenziale flusso continuo di profitti anche stando lontano dallo schermo del tuo computer o del tuo smartphone per qualche giorno.

Leggi la guida completa su come investire in borsa qui.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento