Trading

Pt Banc truffa? Recensioni e opinioni 2019

Pt Banc è una truffa oppure è un broker per il trading online che può garantire elevati guadagni? Negli ultimi giorni sono tantissimi i lettori che ci stanno chiedendo informazioni su PtBanc. Mercati24.com è ormai il sito italiano di riferimento per i principianti che vogliono cominciare a fare trading online e ci siamo distinti, nel corso degli anni, per la grande attenzione che abbiamo messo nello smascherare truffe di ogni tipo.

E’ normale quindi che ci si imbatte in Pt Banc poi ricerchi informazioni sul nostro sito. Anzi, è una pratica consigliabile. Con tutte le truffe di trading che ci sono state negli ultimi anni, è sempre bene fare una verifica accurata prima di provare un nuovo broker. In questa guida parliamo di Pt Banc e lo confrontiamo anche con eToro, un broker serio e sicuro che funziona veramente.

Ptbanc truffa?

La grande domanda che ci è stata fatta è Ptbanc è una truffa? La risposta non la vogliamo dare noi (potremmo trarre facilmente le conclusioni basandoci su tutti coloro che hanno messo dei soldi su Ptbanc e li hanno persi) ma facciamo parlare direttamente la CONSOB, che è l’ente che si occupa di garantire gli investitori italiani.

Con il bollettino n. 10 del 2019, datato 18 marzo, ha CONSOB ha scritto:

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ha ordinato, ai sensi dell’articolo 7-octies, lettera b), del Testo unico della finanza – Tuf di porre termine alla violazione dell’articolo 18 del Tuf consistente nell’offerta e nello svolgimento nei confronti del pubblico italiano di servizi e attività di investimento posta in essere da Sucaba Enterprise Ltd, tramite il sito internet ptbanc.com.

In pratica, la CONSOB ha ordinato formalmente a Ptbanc di smettere di operare. Il motivo? Il broker non ha nessun tipo di autorizzazione e regolamentazione, opera quindi in maniera completamente abusiva.

Ora senza andare a scomodare tutte le recensioni e le opinioni negative che possiamo trovare su internet su Ptbanc (e chissà perché non siamo affatto meravigliati di così tante recensioni negative) ti chiediamo: depositeresti i tuoi soldi in una banca abusiva, che operi senza l’autorizzazione della banca d’Italia? La risposta è no, ovviamente. E allora perché affidare denaro ad un intermediario che non solo opera in modo abusivo ma addirittura è già stato segnalato come pericoloso dalla CONSOB?

Sarà la CONSOB, con le sue ulteriori indagini, a stabilire se Ptbanc è una truffa oppure no. E probabilmente anche la magistratura vorrà vederci più chiaro, anche tenuto conto che sono state presentate numerose denunce per truffa.

Una cosa però la possiamo dire subito: sconsigliamo di operare con Ptbanc, così come sconsigliamo qualsiasi broker che non sia autorizzato e regolamentato a livello europeo.

Perché operare con broker regolamentati

Il motivo è semplice: i broker regolamentati hanno chiesto un’autorizzazione prima di cominciare ad operare e sono tenuti a rispettare le severissime norme comunitarie che tutelano gli investimenti. Ogni paese europeo ha un’autorità di vigilanza, in Italia c’è la CONSOB.

Le autorità dei paesi europei si coordinano tra di loro e si scambiano continuamente informazioni. Le normative sono controllate dall’ESMA (Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati) che garantisce il rispetto di livelli di trasparenza e sicurezza veramente alti.

Insomma, usare un broker regolamentato è molto sicuro e si ha la certezza assoluta di non subire truffe o fregature. Un broker regolamentato non è controllato da nessuno e quindi può agire indisturbato nel caso decida di truffare i suoi clienti.

Tra l’altro chi ha voglia di operare in modo legittimo richiede sempre una licenza, visto che ci sono paesi europei che non hanno burocrazia inutile: se sei un broker onesto e che rispetta le normative, la licenza la ottieni velocemente. Se invece non chiedi la licenza, è perché sai di non poterla ottenere.

Questi broker non regolamentati, di solito, riescono ad attirare solo i trader principianti che non hanno idea dei rischi che corrono. Ma in fondo non è difficile evitare queste trappole: basta una semplice ricerca su Google!

eToro

Giusto per fare un esempio di broker regolamentato, consideriamo eToro. Si tratta di un broker estremamente sicuro e affidabile perché opera rispettando tutte le normative europee a tutela del risparmiatore.

Abbiamo scelto eToro anche perché è un broker facilissimo da usare, persino per i principianti che cominciano per la prima volta a fare trading.

Il vantaggio principale di eToro, però, è un altro: è l’unico broker che consente di copiare, in modo automatico e senza costi, quello che fanno i migliori investitori del mondo, detti Popular Investor.

In questa maniera un investitore veramente alle prime armi può fare sempre le stesse operazioni di investitori navigati e con anni di successi continui alle spalle. Il sistema brevettato di eToro si chiama Copytrader e mette a disposizione anche un motore di ricerca molto efficiente per individuare velocemente gli investitori che hanno ottenuto i profitti più elevati con il minimo rischio.

eToro è un broker per il trading online sicuro, facile da usare e completamente gratuito (non ci sono commissioni). E’ ance possibile operare con un conto demo, in modo da verificare che il sistema Copytrader funziona veramente prima di investire soldi veri.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Pt Banc recensioni

Abbiamo fatto una ricerca esaustiva delle recensioni apparse su Pt Banc su tutti i principali siti italiani ed europei che si occupano di trading online. Abbiamo riscontrato che non tutti i siti parlano di Pt Banc, per fortuna non è così famoso.

I siti che però dedicano un articolo a Pt Banc lo fanno di solito per mettere in guardia i lettori. La maggior parte delle recensioni più autorevoli su Pt Banc lo qualifica come una truffa e sconsiglia seriamente di utilizzarlo.

Dopo tutto è normale: la stessa CONSOB ha richiesto che i servizi di Pt Banc cessino con effetto immediato…

Pt Banc opinioni

Abbiamo ricercato anche le opinioni dei clienti che hanno provato a utilizzare Pt Banc per fare trading online. Anche in questo caso il risultato della nostra ricerca è stato profondamente negativo.

In generale, chi ha utilizzato Pt Banc per investire soldi veri si è ritrovato con forti perdite. Moltissimi di questi sfortunati investitori (di solito inesperti) hanno anche presentato una regolare denuncia per truffa ma molto difficilmente riusciranno a recuperare il denaro sottratto illegalmente da Pt Banc.

Molto probabilmente, infatti, le somme vengono immediatamente trasferite su qualche conto offshore dove la magistratura italiana non può fare nulla.

Attenti alle truffe di trading online

Il trading online non è una truffa, è un investimento ad alto rendimento di tipo speculativo. Se fino a pochi anni fa si trattava di un’attività riservata ad una ristretta e selezionata elite, ormai è noto anche al grande pubblico che è possibile guadagnare con il trading online.

Ormai tutti possono fare trading e non è difficile dal punto di vista tecnico. Chi poi utilizza piattaforme come eToro ha anche la possibilità di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno gli investitori più bravi.

Della situazione hanno approfittato anche alcuni truffatori che hanno organizzato delle trappole per aspiranti trader. Le truffe sono state così tante che alcuni hanno pensato che il trading online fosse, in generale, una specie di truffa.

Ma non è così. In fondo riconoscere le truffe di trading è facile, basta operare esclusivamente con broker autorizzati e regolamentati. Per essere sicuri, si può fare una veloce ricerca sul sito CONSOB.

Giusto per fare un esempio, cercando Pt Banc sul sito CONSOB viene fuori subito l’avviso che si tratta di un broker pericoloso (di cui CONSOB ha chiesto proprio la cessazione dell’attività). Nel caso di broker autorizzati e regolamentati, invece, CONSOB comunica anche il numero di registrazione.

Purtroppo Pt Banc non è stato l’unico broker non autorizzato a danneggiare gli investitori italiani ed europei. Abbiamo parlato nel recente passato anche di Wisebanc che, tra l’altro, prometteva guadagni facili e sicuri ai suoi clienti. Anche Cryptokartal ha fatto parecchi danni e collezionato moltissime denunce (inutili perché avendo sede in un paradiso fiscale chi è stato derubato non potrà comunque recuperare i soldi persi).

Su internet si trovano anche schemi, molto pericolosi, che fanno intravedere la possibilità di guadagnare molti soldi con il Bitcoin ma che, ovviamente, non funzionano e sono considerati delle vere e proprie truffe. Il più pericoloso è Bitcoin Trend App ma anche Bitcoin Era non scherza.

Conclusioni

Il trading online è un’attività di investimento speculativo che può generare profitti elevati, a patto di operare con broker seri e affidabili. In questo articolo abbiamo parlato di eToro (clicca qui per il sito) perché è un broker molto semplice, anche per un principiante. Esistono comunque moltissimi broker affidabili perché autorizzati, trovi qui il nostro elenco completo dei migliori broker.

La miglior difesa contro Pt Banc (e altri broker non autorizzati) è la prevenzione: bisogna evitarli perché non regolamentati. Tantissimi investitori hanno presentato una denuncia ma è improbabile che possono rivedere i loro soldi visto che probabilmente sono già in qualche paradiso fiscale.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 1 Media: 1]
2 Commenti
  • Chi è così stupido di iscriversi su di un broker come pt banc merita di perdere tutto e io ci godo.

    ma scusate con tutti i broker seri e che fanno guadagnare sul serio che esistono, come si fa a scegliere pt banc che è praticamente una truffa dichiarata? ma ci rendiamo conto.

    amici di mercati24 sbagliate a mettere in guardia i polli, i polli meritano di essere spennati. Per colpa vostra questi cretini solo si salveranno dalla truffa di pt banc ma finiranno per guadagnare con etoro e non è giusto, perché i cretini non meritano di guadagnare

  • Buongiorno, pt banc si è una truffa dichiarata ,sono ladri e anche bravi
    C’è anche un supporto in Italia che quando ai bisogno non ti rispondono
    Da quando fai il primo deposito ti chiedono sempre soldi e sempre di più io sono stato attendo ti facevano guadagnare io non mettevo mai tanto per provarli,arrivati a 5000 $
    Non ho messo più ti dicono bisogna arrivare a 10000 $ almeno per avere un guadagno di 2000 mensili,facevo investimenti da solo ero arrivato a 6300 $ arrivati al 31 luglio mi arriva una telefonata da un certo cristian Manolas che mi avrebbe chiuso il conto se non versarvi altri 500 € ma io niente e così è stato alla fine ho perso tutto premetto di aver versato 2300 € ,state attenti ragazzi non date soldi a società straniere non vedrete più i vostri soldi loro sono molto bravi nel truffare,se volete proprio investire qualcosa solo società italiane e conosciute.

Lascia un commento