Quanto costa investire in Borsa?

quanto costa investire in borsa

Investire in Borsa è costoso oppure è gratis? Una bella domanda a cui cerchiamo di rispondere con questo nostro articolo. Perché in effetti esistono numerose piattaforme per investire in borsa, alcune completamente gratis e altre a pagamento. Quali sono le migliori?

Coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo della Borsa si chiedono, tra le altre cose, quanto costa investire in Borsa. Ebbene, c’è una buona notizia: è possibile investire in Borsa a costo zero, senza pagare commissioni di trading. Ovviamente non tutte le piattaforme di trading sono uguali e ci sono piattaforme che applicano commissioni anche elevate. Molto spesso il trader principiante non conosce il settore e finisce per utilizzare piattaforme costose.


Se vuoi investire in Borsa ricordati sempre che è gratis
, che è possibile giocare in Borsa con commissioni zero. Ma quali sono le migliori piattaforme per investire in Borsa senza pagare assolutamente nulla? Tra le migliori piattaforme gratis per la Borsa possiamo ricordare:

Plus500

plus500
Plus500piattaforme in assoluto più famose e apprezzate a livello europeo. E’ una piattaforma sicura, molto robusta. Offre la possibilità di operare a commissioni zero su azioni ma anche su forex, etf, materie prime, indici.

Apri subito il tuo conto su Plus500 cliccando qui

24option


24option è uno dei migliori broker di opzioni binarie per investire in Borsa: è una piattaforma sicura, autorizzata e regolamentata da CONSOB, particolarmente indicata per coloro che cominciano ad operare in Borsa per la prima volta.

Apri subito il tuo conto qui su 24option

Quanto investire in borsa: minimo

Coloro che iniziano ad investire in Borsa hanno spesso le idee confuse a riguardo dei costi. Abbiamo già detto che le migliori piattaforme (tra cui Plus500 e 24option che abbiamo preso come esempio) sono completamente gratuite e senza commissioni: per cominciare a fare trading bisogna comunque fare un deposito, però. Il deposito non è un pagamento che viene fatto alla piattaforma ma un semplice trasferimento di denaro. Dal punto di vista giuridico, il denaro continua ad appartenere sempre e comunque al trader che può farne quello che vuole. Nel caso assurdo in cui Plus500 o 24option fallissero (è praticamente impossibile, stiamo facendo solo un ragionamento per assurdo) il denaro depositato sui conti non potrebbe essere in nessun caso toccato dai creditori. In effetti il denaro è depositato su conti fiduciari separati tenuti presso primari istituti di credito tedeschi e inglesi, in modo da preservare sempre e comunque il capitale dei clienti.

Detto questo, molti che si chiedono come iniziare ad investire in borsa si chiedono anche qual è il minimo per cominciare. Ebbene, per Plus500 il minimo per cominciare a operare in Borsa è di 100 euro, mentre per 24option è di 250 euro.
Per chi vuole fare le cose in maniera seria il consiglio è di puntare almeno 500 euro ma perché comincia per la prima volta e vuole iniziare a sperimentare, non c’è problema a cominciare con il minimo.

2 Responses to Quanto costa investire in Borsa?

  1. Dario Marzolla ha detto:

    Eh ma vallo a spiegare ai coglioni che si svenano di commissioni con Fineco o banco posta. Spiegalo e rispiegalo mille volte, ma tanto sempre coglioni restanoi e sempre commissioni pagheranno.

    • Elisa Monaco ha detto:

      Caro Dario esiste un nome preciso per questi pagatori di commissioni ad oltranza ed è parco buoi. Credo che sia sufficientemente offensivo e molto descrittivo. Inutile usare il turpiloquio quando si può dire la stessa cosa in maniera elegante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *