Rialzo dei tassi dopo 8 anni: le borse festeggiano

guadagnare in borsa

La notizia è fra le più attese di tutto l’anno, anzi di molti degli anni passati, perché la Federal Reserve, ovvero la Banca Centrale Americana, ha deciso di aumentare il costo del denaro, facendo tirare un bel respiro di sollievo a chi lavora nel campo dell’economia e della finanza.

Come previsto, la Fed ha quindi alzato i tassi di interesse dei Fed Funds dello 0,25%, portandoli ad una banda che si propone di oscillare tra lo 0,25% e lo 0,50%. il precedente range era contenuto fra lo zero e il 0.25%, quindi la notizia ha permesso di variare una situazione che si proponeva bloccata dal 2008.


24option è il broker migliore per investire in Borsa: inizia qui con un conto gratuito!

Otto anni, durante i quali la Federal Reserve ha scelto di attuare una manovra di contenimento che molto probabilmente ha dato ragione a chi l’ha scelta e che ha portato gli Stati Uniti a vivere una ripresa di intensa portata in questi ultimi periodi. Il presidente della Fed, Janet Yellen, ha infatti sottolineato che la variazione dei tassi può essere considerata come una manovra che mette la parola fine ad un periodo storico di carattere eccezionale. La direttrice ha inoltre riconosciuto i progressi economici che sono stati registrati in questi ultimi anni, i quali saranno definiti secondo le previsioni da un rialzo del +2%, tale da giustificare e rendere appropriata la scelta di alzare i tassi di interesse nel valore stabilito.

La Banca Centrale Americana ha quindi accompagnato la sua decisione con un comunicato di annuncio, il quale ha riportato il fatto che l’istituto considera significativi i miglioramenti che sono stati registrati in questi anni per quanto riguarda le condizioni del mercato del lavoro. La positività del comunicato non ha in ogni caso dimenticato di valutare i possibili rischi. In primis si tratta del rallentamento dei mercati emergenti, ma la manovra di rialzo dei tassi ha voluto dimostrare che l’economia statunitense è forte e può quindi affrontare anche una tale situazione di diffusa volatilità.

Il rialzo era sulla bocca di tutti, soprattutto degli addetti ai lavori. La stasi era iniziata anni fa, con la decisione di inserire i tassi in una forbice dallo 0 allo 0.25% e la decisione era stata presa al tempo da Ben Bernanke e mai più ritoccata. Negli ultimi mesi la notizia di un possibile rialzo si era fatta via via più insistente ed ecco quindi arrivare la tanto attesa novella, che ha fatto letteralmente decollare il Dow Jones, salito dell’1,28%. Anche gli altri indici hanno segnato un percorso positivo, in quanto il Nasdaq è avanzato dell’1,52% e lo S&P 500 ha registrato un progresso dell’1,4%.

One Response to Rialzo dei tassi dopo 8 anni: le borse festeggiano

  1. Trader One ha detto:

    Tanti soldini facili guadagnati in poche ore, ecco spiegato perché amo tanto fare trading online. E mia moglie che si è lamentata anzi si è incazzata perché ho passato tutto il pomeriggio di ieri e la mattina di oggi davanti al computer a fare trading online invece di perdere tempo per negozi. Mi sa che per farmi perdonare dovrò investire almeno la metà di quello che ho guadagnato in Cartier…e non parlo di azioni…ma ne è valsa la pena 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *