Criptovalute

Robot criptovalute: funzionano i bot? [Update 2020]

I robot criptovalute funzionano oppure no? Da quando, a partire dal 2017, le criptovalute sono diventate famose come asset di investimento redditizio, si sono moltiplicati anche i cosiddetti robot di trading automatico per criptovalute.

Ce ne siamo occupati spesso e con questo articolo vogliamo fare chiarezza definitivamente sull’argomento. Il problema è che non tutti i robot per criptovalute funzionano correttamente, anzi, ce ne sono alcuni che fanno addirittura perdere soldi.

Fare trading automatico di criptovalute è un’idea teoricamente intelligente ma che nella pratica ha portato alla rovina migliaia di trader. Perché? Semplicemente perché si sono affidati a robot che non funzionano o che sono vere e proprie truffe con le criptovalute (i casi di truffa purtroppo sono molti).

In questa guida spieghiamo nel dettaglio qual è il modo migliore per fare trading automatico di criptovalute e cioè copiare, in tempo reale, quello che fanno i migliori trader del mondo.

Come è possibile? Grazie alla piattaforma eToro che offre l’innovativo servizio di Copytrading.

Ne parleremo a fondo, visto che è una delle opportunità migliori per i principianti che vogliono fare trading automatico di criptovalute e dà anche la possibilità di imparare osservando quello che fanno  i migliori trader.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Quando un robot di criptovalute funziona?

Prima di cominciare, è bene definire alcuni concetti fondamentali. Un robot di criptovalute che funziona non può avere un grado di affidabilità del 100%. Nessun robot (e nessun trader umano) possono prevedere il mercato nel 100% dei casi.

E questo è vero a maggior ragione se parliamo di criptovalute: il livello di volatilità è estremamente elevato e non esiste uno storico molto grande.

Questi elementi di forte incertezza, però, sono anche i fattori che rendono il trading di criptovalute così profittevole.

Detto questo, quando possiamo dire che un robot di criptovalute funziona? Quando il numero di operazioni che riesce a chiudere in profitto è superiore a quello delle operazioni che si chiudono in perdita.

Ripetiamo ancora una volta: nessun umano e nessun robot possono garantire il 100% delle operazioni in profitto (e nemmeno il 99%).

Ci sono però robot criptovalute che causano perdite nel 100% dei casi: le truffe.

Robot criptovalute e truffe

Il grande problema che affligge i principianti che si mettono alla ricerca di robot per fare trading con le criptovalute è rappresentato dalle truffe.

Possiamo individuare due tipi principali di truffa:

  1. Robot a pagamento che non funzionano
  2. Robot gratuiti che rubano

Robot a pagamento che non funzionano

Nel primo caso, il truffatore è un esperto di marketing che crea un robot di criptovalute di scarsa qualità. Non essendo un esperto di programmazione o di criptovalute, sicuramente il suo bot non è in grado di guadagnare nulla, anzi probabilmente fa perdere soldi.

Ma al truffatore questo (ovviamente) non interessa. Visto che è un esperto di marketing, riesce facilmente a convincere le sue vittime a spendere soldi per comprare il suo prezioso robot. Si inventa di tutti: risultati passati (che nessuno ovviamente può certificare), testimonianze false di persone che hanno usato il bot, magari compra anche recensioni a pagamento su qualche sito.

I più ingenui si lasciano convincere e spendono dei soldi (tanti) per comprare il robot. Risultato? Perdono soldi visto che il robot non funziona. Ci sono casi in cui il robot è programmato così male che non fa nemmeno un’operazione. A pensarci bene, è il caso più favorevole visto che almeno non si perdono soldi sul mercato.

Il danno per la vittima, in questo tipo di truffa, varia di solito tra poche decine e poche centinaia di euro (il costo del robot). Nella maggior parte dei casi la vittima si accorge con poche operazioni che il robot non funziona e quindi smette di usarlo. Alle volte, come abbiamo detto, il robot è fatto così male che non riesce a eseguire nemmeno un’operazione (meglio così).

Robot gratuiti che rubano

Il secondo tipo di truffa è il più doloroso e può comportare perdite immense per chi cade nella trappola. In questo caso, il robot è apparentemente gratuito, non ci sono costi da affrontare per ottenerlo.

L’unico vincolo è quello di usarlo con una specifica piattaforma di trading per criptovalute. Il problema qual è? Che la piattaforma non è autorizzata e regolamentata ed è una vera e propria truffa.

In realtà il robot non esiste e non compra nemmeno un bitcoin. La vittima fa il primo deposito e vede il suo conto lievitare, pensa che il robot stia funzionando.

Allora effettua altri investimenti, anche perché i truffatori lo chiamano costantemente al telefono per invogliarlo. Tutto va a gonfie vele fino a quando decide di prelevare i suoi profitti. A quel punto non riceve più telefonate, anzi i truffatori non rispondono più nemmeno alle mail.

Il denaro ha preso il volo, ormai è perso in qualche conto di una banca compiacente in qualche paradiso fiscale.

Questi robot criptovalute truffe hanno già derubato decine di migliaia di italiani, con un danno forse superiore ai 100 milioni di euro.

Qualche nome?

  1. Bitcoin Code
  2. Bitcoin Revolution
  3. Bitcoin Evolution
  4. Bitcoin Era
  5. Crypto Engine

La lista potrebbe essere molto più lunga ma ci fermiamo qui.

Come trovare i robot criptovalute truffa?

I robot di criptovalute truffa sono un grave rischio, soprattutto per i principianti. La buona notizia è che riconoscerli è veramente facile, visto che hanno tutti delle caratteristiche in comune:

  1. Promettono soldi facili, senza nessuno sforzo
  2. Propongono di operare con piattaforme non regolamentate (quindi non sicure a priori)
  3. Sono vendute da abili maestri della manipolazione mentale che usano tutti i mezzi più subdoli per convincere le loro vittime, dalle telefonate indesiderate alla pubblicità ingannevole su Facebook.

Quando qualcuno ti promette che puoi guadagnare facilmente, scappa: la probabilità che sia una truffa è molto ma molto elevata.

Trading automatico di criptovalute che funziona: eToro

Chi era alla ricerca di un buon robot di trading criptovalute sarà rimasto deluso ma è meglio avere una delusione per una speranza di arricchimento facile che non si realizza piuttosto che per una grossa perdita di denaro.

E comunque una soluzione che funziona davvero per il trading automatico di criptovalute esiste: stiamo parlando di eToro.

Il trading automatico di eToro però non dipende da un bot software: dipende dall’intelligenza umana.

eToro ha infatti sviluppato un sistema software innovativo, detto Copytrading, che consente di trovare i trader che hanno ottenuto nel passato i risultati migliori (massimo profitto e minimo rischio).

L’utente ha la possibilità, quindi, di trovare i migliori trader del mondo e può selezionare quelli che vuole copiare: sarà un bot automatico di eToro che si occuperà di eseguire, in tempo reale, le stesse operazioni fatte da questi grandi trader.

Per l’utente c’è un doppio vantaggio: può ottenere da subito gli stessi risultati dei migliori trader e può anche imparare a fare trading di criptovalute osservando in diretta quello che fanno.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

eToro e i robot di criptovalute

Quali sono le differenze fondamentali tra eToro e i robot di criptovalute? Per prima cosa, eToro è una piattaforma di trading, non un robot, anche se usa Bot che si occupano di copiare automaticamente quello che fanno i migliori trader.

La differenza fondamentale è che il trading automatico di eToro si basa sull’intelligenza umana. Questo è è il grande vantaggio di eToro, visto che l’intelligenza artificiale è ben lontana da raggiungere le potenzialità della mente umana.

Tra l’altro, eToro è ancora molto di più di questo. Ad esempio, è considerato il più grande social network degli investitori al mondo e consente di interagire con tutti gli altri trader iscritti alla piattaforma. Un’occasione di crescita e miglioramento senza paragoni.

La seconda grande differenza tra eToro e la maggioranza dei bot di criptovalute è che eToro non promette soldi facili, anzi avvisa addirittura dei rischi. La maggior parte dei robot di criptovalute, invece, vengono presentati come dei veri e propri miracoli che generano soldi facili.

Gekko bot

Gekko non è un robot per criptovalute ma è un ambiente che consente di creare e far girare i bot. Sicuramente non è una truffa ma, allo stesso tempo, non offre alcun tipo di garanzie di guadagno.

Da cosa dipendono i profitti dei robot che girano su Gekko bot? Semplicemente, dalla bravura di chi li ha creati.

Quindi se i robot sono creati da grandi esperti di criptovalute, allora la probabilità di generare un buon profitto è alta, anche se la certezza non c’è mai. Se invece il bot è creato da un principiante allora molto probabilmente i profitti non ci saranno.

Che cosa può fare un principiante che vuole utilizzare Gekko? L’unica cosa che può fare è trovare qualcuno esperto che gli fornisca un bot già fatto. Ma in questo caso c’è sempre il rischio di truffa e bisogna fare attenzione ai venditori di fumo che, purtroppo, affollano il mondo delle criptovalute.

Bot arbitraggio criptovalute

Uno dei miti per i principianti che si avvicinano al mondo del trading automatico di criptovalute è rappresentato dai bot di arbitraggio. In teoria questi bot funzionano con il seguente meccanismo:

  1. estraggono le quotazioni di una criptovaluta (ad esempio Bitcoin) da un buon numero di exchange.
  2. trovano l’exchange dove il bitcoin costa di mano e lo comprano
  3. trovano l’exchange dove il bitcoin costano di più e rivendono li il bitcoin che hanno appena comprato
  4. Ripetono lo schema continuamente e per tutte le criptovalute esistenti

In teoria sembra uno schema che potrebbe funzionare e qualche volta, effettivamente, lo fa. Tra l’altro il guadagno di queste operazioni di arbitraggio sembra sicuro al 100%.

Ma c’è un problema: proprio per il fatto che ci sono parecchi bot di arbitraggio, i prezzi delle criptovalute sui vari exchange sono estremamente simili, quindi il profitto di ogni singola operazione è molto bassa.

Inoltre, ci sono dei rischi piuttosto grossi che i principianti non vedono: ad esempio, il fatto che un exchange possa avere un malfunzionamento e far saltare quindi un’operazione. Anche i tempi di latenza possono giocare brutti scherzi.

Chi decide di fare arbitraggio di criptovalute deve sapere che le tempistiche sono fondamentali e che qualsiasi ritardo può trasformare il potenziale piccolo profitto (perché i profitti di arbitraggio sulla singola operazione sono piccoli) in una grossa perdita.

Ecco perché solo gli investitori davvero esperti possono usare bot di arbitraggio per criptovalute. I principianti che sperano di guadagnare soldi facili con questo sistema, invece, di solito si fanno male, molto male.

Bot Criptovalute

Conclusioni

In questo articolo abbiamo considerato quali sono i rischi che si corrono usando robot per criptovalute. Nella maggior parte dei casi, la promessa di un facile guadagno non si realizza, anzi, si subisce una perdita.

Moltissimo bot, in realtà, sono vere e proprie truffe. Altri, come quelli che funzionano con l’arbitraggio, possono generare piccoli profitti ma sono adatti solo a utenti veramente esperti (e comunque un rischio c’è sempre).

L’unica piattaforma di trading automatico di criptovalute che ha dimostrato di funzionare egregiamente è eToro che però ha un funzionamento diverso: il trading di criptovalute è automatizzato con un bot che copia i migliori trader, quelli che nel passato hanno ottenuto i migliori risultati.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui. Se vuoi, puoi approfondire con questo articolo che spiega come comprare Bitcoin con eToro.

Come funzionano i robot di criptovalute?

Sono programmi informatici che acquistano o vendono criptovalute in risposta a condizioni di mercato.

Si guadagna con i robot di criptovalute?

Alcune volte sì (se il robot è buono), altre volte no (se il robot non è programmato bene o è una truffa vera e propria). E’ importante ricordare che nessun robot può generare profitti nel 100% dei casi.

Qual è il miglior sistema di trading automatico di criptovalute?

Decisamente eToro che consente di copiare automaticamente i migliori trader del mondo, in tempo reale.

Come funzionano i bot per l’arbitraggio di criptovalute?

Comprano una criptovaluta sugli exchange dove costa poco e la rivendono dove costa di più. Di solito possono generare profitti molto piccoli su ogni operazione anche se si possono eseguire molte operazioni

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

1 Commento

  • I robot di criptovalute si riducono a questo: un buon numero di truffe come bitcoin code. Un buon numero di manipolatori mentali che ti vendono il robot perfetto per qualche centinaio di dollari e poi è fatto così male che non fa nemmeno un’operazione (e se protesti sei tu che non l’hai saputo configurare). E poi i robot di arbitraggio che fanno operazioni che quando va bene ti fanno guadagnare qualche centesimo e quando va male ti fanno perdere migliaia di euro. Un bell’affare, no?
    Meglio etoro, senza se e senza ma. Anche se bisogna ricordare che un minimo di lavoro ci vuole: ad esempio è importante selezionare con cura chi si vuole copiare e bisogna anche dedicare del tempo tutti i giorni per verificare se i risultati sono quelli attesi.
    Questo è il minimo. Chi vuole migliorare come investitore di criptovalute può anche approfittare del social network ed entrare in contatto con tutti i grandi trader che stanno su etoro, imparare da loro. Ma capisco che alla maggior parte degli italiani questa è una possibilità che non interessa perché siamo un popolo che fa sempre il minimo indispensabile. ma va bene lo stesso.

Lascia un commento