Trading

Strategia di O’Shaughnessy: I punti chiave da conoscere

In questa guida analizzeremo nel dettaglio e nei punti salienti la strategia di O’Shaughnessy. Come intuibile, prende il nome da James O’Shaughnessy, uno dei più famosi (e profittevoli) investitori di Wall Street. Alcuni addetti ai lavori lo collocano addirittura al pari di Warren Buffet per prestigio ed autorità.

Nel corso della sua lunga carriera come analista ha sviluppato una serie di regole da seguire per investire al meglio sui mercati finanziari. La sua strategia è particolarmente valida per l’azionario ed in questa guida andremo ad analizzare i punti salienti per utilizzarla nel migliore dei modi.

Dopo una panoramica sulla carriera di James O’Shaughnessy ci focalizzeremo sull’aspetto “pratico” legato all’investimento, sia nella teoria che nella sua applicazione concreta. A tal fine, offriremo la soluzione proposta da eToro, valida sia per investire in modo diretto che attraverso un portafoglio completamente automatico di investimento. Scopriremo il tutto nei successivi paragrafi, nel frattempo per i più curiosi forniamo il Link per la Home Page del Broker dove informarsi subito in merito questo sistema automatico denominato Copy Trading:

Visita qui la Home Page di eToro e scopri come investire in automatico

Le Piattaforme per investire sui mercati

Prima di descrivere nel dettaglio la strategia di O’Shaughnessy, consigliamo di scaricare una delle versioni Demo offerte dai broker sotto elencati. In questo modo sarà possibile fare pratica operando con denaro virtuale e su piattaforme di alta qualità:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    79.20 % dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Strategia di O’Shaughnessy: Introduzione

    Prima di analizzare la sua strategia, cerchiamo di capire meglio chi è James O’Shaughnessy. Nato nel 1960 negli Stati Uniti, ha dedicato la sua vita agli investimenti, sia lavorando per prestigiose società di analisi, sia attraverso la compagnia da lui fondata: O’Shaughnessy Asset Management, LLC.

    Con sede a Stamford, questa società è molto famosa negli USA anche per il prestigio del suo fondatore. I campi di azioni sono numerosi, ecco i principali:

    • Analisi quantitative
    • Gestione patrimoniale
    • Ricerca&Sviluppo in materia finanziaria

    La sua fame, già molto nota negli States, ha avuto il picco quando la celebre rivista Forbes lo ha inserito tra gli “investitori leggendari” di ogni epoca. Un riconoscimento niente male che ha proiettato O’Shaughnessy nell’olimpo della finanza a stelle e strisce.

    Una personalità di tale spicco ha ovviamente dedicato parte del suo tempo alla realizzazione di un manuale in cui racchiude tutti i segreti della sua operatività. Questo libro è estremamente dettagliato e si basa su un’analisi statistica durata decenni, con oggetto il New York Stock Exchange. Mediante questo certosino lavoro di ricerca analitica e statistica, James O’Shaughnessy ha stilato una lista con i 5 punti fondamentali da rispettare quando si vuole investire sul mercato azionario.

    Nel prossimo paragrafo analizzeremo nel dettaglio i 5 punti.

    Strategia di O’Shaughnessy: I 5 punti fondamentali

    Ecco quali sono i 5 punti da tenere in considerazione prima di effettuare un investimento.

    Rapporto P/E

    Secondo O’Shaughnessy  il primo dato analitico da analizzare è quello del Price/Earning (P/E), ovvero la relazione tra il prezzo azionario e gli utili societari. Il suo calcolo è abbastanza semplice, dal momento che di dividono gli utili per il numero di azioni. Ne conseguono due aspetti:

    • Più il valore sarà basso e più l’azienda è sottovalutata
    • Più il valore sarà alto e più l’azienda è sopravvalutata

    Il consiglio di O’Shaughnessy, di conseguenza, è quello di orientarsi su aziende con un P/E basso per sfruttare opportunità di investimento nel medio e lungo periodo. Questo valore è in continuo mutamento e per essere sempre aggiornati è utile affidarsi agli esperti presenti nella Community di eToro, per chiedere ottenere dati aggiornati ed interagire in tempo reale con Trader professionisti:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Capitalizzazione

    Aspetto cruciale per O’Shaughnessy, le aziende devono essere ben capitalizzate per garantire le corrette operazioni di compravendita nel mercato. In altre parole, aziende poco liquide rischiano di non avere controparte quando si vuole vendere.

    Ebbene, questo concetto è giusto se lo applichiamo al Trading degli anni ’90, ovvero l’epoca nella quale O’Shaughnessy ha scritto il suo manuale. Ad oggi, questo aspetto può essere messo in secondo piano dal momento che la maggior parte delle operazioni di Trading vengono fatte con i Broker di CFD, strumenti finanziari che permettono di aprire e chiudere operazioni con un semplice click. I Broker market maker si occuperanno di garantire il corretto funzionamento delle operazioni senza nessun rischio, per l’investitore, di restare senza controparte.

    Il Broker market maker più affidabile è eToro, pluripremiato e con 10 milioni di clienti nel mondo.

    Dividendo

    Un’azienda che paga un dividendo alto è sinonimo di azienda in salute. Anche in questo caso, prima dei CFD l’unico modo di monetizzare una posizione di Trading era rappresentato proprio dal dividendo. Anche Warren Buffett ha costruito buona parte della sua fortuna puntando su aziende stabili e generose nei confronti degli azionisti.

    Ad oggi, le società più grandi al mondo appartengono a settori legati al Fintech, dove la spesa per la ricerca&sviluppo è sempre più alta. Per questo motivo, aziende come Amazon o Apple preferiscono reinvestire gli utili nella ricerca piuttosto che attraverso la distribuzione dei dividendi.

    Ne deriva che questa tecnica ha perso il suo fascino negli ultimi anni, tuttavia aziende come Exxon Mobil o Coca Cola continuano ad essere ottime per investire sotto questo punto di vista.

    Rapporto prezzo/vendite

    A detta di O’Shaughnessy questo rapporto è ancora più importante del P/E citato nel precedente paragrafo. In buona sostanza, si tratta di un’analisi delle passività societarie (costi fissi, deprezzamento etc etc) in relazione il prezzo azionario.

    Questo parametro è importante perché mentre gli utili possono essere soggetti a qualche “trucco di bilancio” o comunque gonfiati da plusvalenze più o meno reali, le passività sono una voce netta e non modificabile. Quindi, prima di vedere se un’azienda fattura, bisognerà verificare che la sua esposizione debitoria sia sostenibile.

    Leggi anche: Trading Online Opinioni.

    Forza relativa

    Con questo termine, O’Shaughnessy indica quelle imprese che per anni (almeno 5) hanno ottenuto buone performance sui mercati, con una crescita costante. La finalità è che un’azienda in salita da anni indica la presenza di buoni fondamentali. Ne consegue che continuerà a crescere con buona probabilità anche nei mesi a venire.

    Un esempio lampante è rappresentato da Netflix: business rivoluzionario e di facile applicazione pratica, ha garantito un ritorno di oltre il 300% alle sue azioni negli ultimi anni. Ancora oggi, il valore continua a salire proprio perché le fondamenta del Business sono ottime.

    Controlla qui la azioni Netflix in tempo reale

    Strategia di OShaughness

    Strategia di O’Shaughnessy: Modalità operativa

    Ora che abbiamo ben chiari gli aspetti cruciali della strategia, sarà possibile illustrare come operare al meglio basandoci sulla teoria di O’Shaughnessy.

    Da dove iniziare? Ebbene, le considerazioni da fare sono le seguenti:

    • Teoria valida per il mercato azionario
    • Orizzonte temporale di medio lungo periodo
    • Il suo ideatore non prevedeva l’utilizzo di CFD

    Chiariti questi aspetti, possiamo sicuramente ottimizzare la modalità operativa, adattandola ai nostri tempi. In particolare, grazie all’utilizzo dei contratti CFD sarò possibile aprire e chiudere operazioni con un Click, senza rischio di mancanza della controparte. Inoltre, la facilità con la quale si può smobilitare un’operazione ci permetterà di ridurre (sulla base delle esigenze) l’orizzonte temporale del nostro investimento.

    Risulta evidente che il lavoro da fare è più di studio e di analisi piuttosto che “pratico”. Questa strategia non offre particolari indicazioni per entrare a mercato con il giusto Timing, oppure su dove posizionare correttamente lo Stop Loss. L’aspetto fondamentale è quello di selezionare al meglio le azioni da inserire nel portafoglio. Questo lavoro può essere fatto in due modi:

    • Studiare e selezionare manualmente le azioni
    • Scegliere portafoglio di investimento già pronti

    Nel primo caso, il suggerimento è ovviamente quello di creare un  portafoglio con almeno 6 o 7 aziende ben capitalizzate e differenziarle per settori. Noi di Mercati24, con il solo scopo di fornire un’indicazione che non rappresenta assolutamente una sollecitazione all’investimento, abbiamo ipotizzato un portafoglio composto dalle seguenti azioni:

    • Exxon Mobil (petrolio)
    • Apple (tech)
    • Facebook (tech)
    • Netflix (intrattenimento)
    • Tencent (gaming)
    • Abbvie (Pharma)

    Investimento automatico

    L’alternativa, estremamente valida, consiste nell’operare direttamente con un portafoglio costruito secondo una modalità automatica. Stiamo parlando del Copy Trading di eToro, un sistema attivo dal 2007 che permette di copiare in automatico i migliori Trader presenti sul Broker.

    Nella sezione “Popular Investors” è presente una lista con decine di Trader, con in allegato una scheda con tutte le informazioni più importanti: anni di esperienza, performance ottenute ed Asset negoziati. In questo modo sarà possibile individuare coloro che prediligono il trading sulle aziende più grandi e che rispettano i criteri della strategie di O’Shaughnessy.

    Ecco un breve riassunto:

    • Iscrizione gratuita su eToro
    • Accesso nella sezione Popular Investors
    • Selezione dei migliori Trader che operano sulle aziende più grandi
    • Costruzione di un portafoglio con almeno 5 Top trader
    • Controllo quotidiano delle performance

    L’attivazione del portafoglio è immediata, dal momento che i trader si selezionano con un semplice click. Il processo è estremamente snello ed immediato, ottimo anche per coloro che hanno poca esperienza. Ciò che salta subito all’occhio sono i risultati ottenuti dai migliori Popular Investors, vedere per credere:

    Infine, questa metodologia può essere testata ed implementata su conto Demo, creando quindi un portafoglio con denaro virtuale e senza nessun rischio. Per iniziare ad investire con il Copy Trading rispettando i criteri di O’Shaughnessy ecco il Link per iniziare:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Conclusioni

    La strategia di O’Shaughnessy  prende il nome da uno dei più celebri investitori di Wall Street. Magari in Italia la sua fama non è alle stelle, tuttavia negli Stati Uniti James O’Shaughnessy è una vera e propria icona per tutti coloro che si avvicinano ai mercati finanziari.

    Gli anni di esperienza sul campo hanno portato alla creazione di un vero e proprio manuale, composto da 5 punti cardine da rispettare in materia di investimento. Nel corso dell’articolo abbiamo elencato ed esplicitato questi punti, per poi fornire delle valide soluzioni di investimento sia in modalità diretta che automatica.

    I suoi insegnamenti possono essere messi in pratica attraverso un conto Demo, utile per creare il proprio portafoglio senza correre rischi ed ottimizzarlo senza vincoli di tempo. Per iniziare ad investire, basterà registrarsi con una email valida e richiedere l’attivazione della Demo senza nessun costo. Ecco il Link:

    Richiedi qui il conto Demo gratuito di eToro

    Su cosa si basa la strategia di O’Shaughnessy?

    Essenzialmente si basa su 5 punti chiave, che hanno in comune l’analisi fondamentale legata ai bilanci azionari dei titoli da inserire nel portafoglio.

    Per quali settori è valida la teoria di O’Shaughnessy?

    Basandosi molto sui bilanci e sui relativi indicatori, come il Price/Earning, è una teoria applicabile nel settore azionario.

    Di cosa si occupa James O’Shaughnessy?

    In primi nella gestione della sua società di gestione patrimoniale, la O’Shaughnessy Asset Management LLC. Inoltre, è anche un analista ed economista esperto.

    Come applicare al meglio la strategia di James O’Shaughnessy?

    Senza dubbio mediante l’apertura di un conto su un Broker regolamentato con una vasta scelta di CFD azionari. In alternativa, il Copy Trading si presta bene all’implementazione automatica di questa strategia.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia un commento