Tag Archives: Boschi

Banca Etruria e i conti svuotati: sono conti dei VIP!

Sapevano tutto, ma ci hanno voluto far credere che era un fulmine a ciel sereno, quando in realtà il fulmine era stato manovrato, anzi radiocomandato come un drone che sgancia bombe su ignari clienti, che si sono visti esplodere i propri conti così dal nulla, in uno scenario molto simile ad un film post-apocalittico.

Il commissario liquidatore ha parlato, tra i mesi di Ottobre e Novembre 2014, si sono volatilizzati molti conti di banca etruria verso altri lidi, ben 288 milioni di euro. A giudizio Giuseppe Fornasari, ex presidente di Banca Etruria, Luca Brunchi e il Dirigente Davide Canestri.

Una “casualità” che ha portato i conti Banca Etruria a svuotarsi

Pochissimi giorni prima del decreto salvabanche del Governo “Renzie”, un mese prima per l’esattezza, moltissimi conti di Banca Etruria sono stati letteralmente svuotati, non c’è rimasto più nulla. Ma erano soldi intelligenti, che sono andati su conti sicuri, in quanto chi ha architettato tutto questo già sapeva cosa sarebbe successo. E questo mi ricorda un po’ la frase dell’indimenticato Giovanni Falcone:

Segui i soldi, e troverai la mafia

E vediamo un po’ dove porta questa pista dei “conti svuotati” Banca Etruria

Ovviamente, come vi sarete potuti immaginare, il sospetto è che qualcuno possa avere “fatto una soffiata” ad alcuni clienti molto particolari e privilegiati, i cosiddetti “VIPs” del fatto che i rischi di perdere tutti i propri risparmi erano altissimi. Ma ancora non si conoscono i nomi, e i magistrati vogliono arrivare ai nomi veri di tutti i titolari di questi conti “svuotati” nel giro di pochissime ore, proprio per verificare se possano aver goduto di un trattamento di favore in violazione del codice.

I contatti dei correntisti prima del 22 di Novembre, sono fondamentali per cercare di scoprire chi c’è dietro a quei conti, ma le indiscrezioni già affermano che una serie di VIP, ancora resi anonimi, rischiano di essere smascherati nelle prossime settimane.

Perdite per 1 miliardo di Euro per Banca Etruria, conti svuotati

Banca Etruria ha un buco di circa un miliardo e 170 milioni, nonostante le misure prese dall’autorità di vigilanza che ha provveduto alla copertura delle perdite, azzerando le riserve, capitale sociale, obbligazione. E’ una vera e propria voragine nei conti gravissima. L’istanza al tribunale afferma che “non sono necessari altri accertamenti, ed è necessaria l’insolvenza subito”.

Boschi rischia grosso con la sua Banca Etruria

Conti Svuotati Banca Etruria Boschi

Lunedì prossimo ci sarà quindi la discussione sul ricorso presentato dal commissario liquidatore di Etruria, Giuseppe Santoni, per insolvenza. Se il tribunale deciderà per l’insolvenza, il prossimo passo sarà quello di aprire un quinto filone di inchiesta per bancarotta, e quindi i provvedimenti saranno presi nei confronti dell’ultimo consiglio di Amministrazione che aveva come vicepresidente Pier Luigi Boschi, il padre della trader Maria Elena Boschi, che (sarcasmo) tra l’altro è anche un Ministro (foto sopra). E proprio quando era vicepresidente il padre della Boschi, ci sarebbe stata la fuga di notizie nei confronti dei VIP da parte dei correntisti di Banca Etruria, che già sapevano cosa sarebbe successo, ed hanno messo in guardia questi clienti “speciali”.

Boschi, si dimetta!

Siamo in Italia, il paese più bello del mondo, ma forse quello amministrato nella peggiore delle maniere. Migliaia di azionisti e obbligazioni di Banca Etruria, vogliono che la Boschi si dimetta, al più presto possibile. Come Mercati24, abbiamo intrapreso una lotta senza quartiere contro le truffe finanziarie come ad esempio The Millionaire in PJs. Tuttavia la truffa messa in atto da Banca Etruria è qualcosa di molto peggio. Con The Millionaire in PJs, per dire, si perdono poche centinaia di euro, la truffa orchestrata da Banca Etruria ha distrutto completamente i risparmi di migliaia di persone.

Caro Ministro Boschi, lei si deve dimettere e si deve vergognare!

Migliaia di persone hanno perso i risparmi di una vita, alcuni si sono suicidati, altri stanno ancora piangendo, altri stanno addirittura pensando di togliersi la vita prematuramente, per colpa sua e soltanto sua. E’ colpa sua, caro Ministro Boschi, per quello che sta succedendo oggi. La sua famiglia, in special modo il suo caro padre che era vicepresidente di Banca Etruria, ha mandato sul lastrico migliaia di persone, che in questo momento la stanno maledicendo. Lei si deve dimettere e si deve vergognare per quello che ha fatto.

Con il messaggio qua sopra, abbiamo cercato in qualche modo di riassumere il sentiment attuale, che è letteralmente trainato dal Movimento 5 Stelle, e in particolar modo da Di Battista, che sta letteralmente trascinando il Movimento, per portare il Ministro Boschi a fare l’unica cosa che può al momento fare: andarsene.

Non è un caso se il Ministro Boschi era azionista di Banca Etruria, se il suo padre era vicepresidente, se il suo fratello era dipendente, e la moglie di suo fratello pure, il giudice addirittura suo consulente. Il ministro Boschi è quindi tutto tranne che un ministro, è un conflitto d’interessi imbarazzante, che non vogliamo assolutamente come rappresentanza dei cittadini al governo.

I misfatti

Pierluigi Boschi

Lui è il principale imputato del fallimenti di questa banca, il tristo mietitore che ha mandato sul lastrico migliaia di poveri italiani. E’ stato il vicepresidente di Banca Etruria, fino all’11 Febbraio 2015, ed è decaduto dopo il commissariamento su indicazione della banca d’Italia.

Maria Elena Boschi

La Bella (ma pericolosa) Ministra, era titolare di oltre 1500 azioni.

Emanuele Boschi

Il fratello della Boschi, dal Novembre 2007 ad Aprile 2015 era Process Analyst, program e cost manager.

Eleonora Posinalli

La moglie del fratello della Boschi, era specialista delle comunicazioni presso Banca Etruria.

Queste persone devono pagare assolutamente, perché hanno distrutte le speranze della loro stessa patria, che aveva riposto i guadagni di una vita in loro.

Caro Renzi, ora la gente truffata dal tuo PD e dal tuo governo – come le vittime del “salva-banche” – vogliono contestarti… Come riuscirete ad arginare la marea di persone imbestialite con l’operato del vostro Governo Salvabanche?