Tag Archives: dollaro

Come investire sul Forex nelle prossime settimane

Gli eventi delle ultime settimane hanno condizionato i mercati valutari, mutando almeno parzialmente le basi sulle quali sarà possibile intervenire per poter ottenere i giusti profitti sul Forex. Vediamo dunque brevemente come comportarsi in relazione alle principali valute.

Previsioni forex: dove trovare le migliori

previsioni forex

Per tutti coloro che operano sul mercato forex, avere a disposizioni delle previsioni affidabili è un fattore importante per ottenere il massimo profitto. Questo articolo spiega nel dettaglio quali sono le migliori previsioni forex e dove è possibile ottenerle gratuitamente. E’ importante sottolinerare, prima di cominciare, che nessuno è in grado di prevedere l’andamento del mercato forex con certezza matematica.

Investire in azioni, è un primo trimestre da ricordare

comprare azioni

I mercati azionari hanno chiuso il primo trimestre dell’anno con la migliore prestazione dal 2013 a questa parte: i listini europei hanno in particolar modo archiviato i primi tre mesi del 2017 con una performance superiore a quella del mercato statunitense, grazie al rinnovato interesse degli investitori internazionali per quel che accade sui listini del vecchio Continente. Ma che cosa accadrà ora ai mercati azionari dell’area euro e dell’area dollaro?

Euro e dollaro, posizioni di cautela aspettando il prossimo trend

Sul finire della scorsa settimana, il dollaro statunitense ha consolidato le proprie posizioni andando a riportarsi sopra i minimi che erano stati raggiunti nella correzione dei giorni precedenti, a indicare che il calo riscontrato nel post-FOMC potrebbe essere in via di esaurimento, tranne la possibilità che vi siano delle delusioni piuttosto importanti dai dati macroeconomici

Quanto vale un dollaro ($) in Euro (€)?

Quanto vale un dollaro in euro?

Sicuramente quando si tratta di cambi, la domanda che più persone si fanno è: quanto vale 1 euro? Con questa micro guida fugheremo ogni dubbio, spiegandovi con semplicità e  con diversi esempi, quanto vale un dollaro ($) in Euro (€)? Ovvero, in parole povere: quanti dollari mi vengono dati con il mio euro? (e vice versa ovviamente).

Dollaro ancora in rialzo sui verbali FOMC

Il dollaro statunitense ha proseguito la sua strada al rialzo anche nella giornata odierna, raggiungendo i livelli massimi dalla settimana scorsa: il merito è principalmente da ricercarsi nella pubblicazione dei verbali del FOMC del mese di gennaio, che hanno di fatto ribadito come la maggioranza dei partecipanti al Comitato di politica monetaria della Federal Reserve voglia mantenere una preferenza per un approccio graduale ai rialzi dei tassi quest’anno, qualsiasi cosa si voglia intendere con “graduale”.

Dollaro USA, quadro ancora in miglioramento

Euro sale dollaro scende

Il dollaro statunitense si è ancora apprezzato nel corso delle ultime ore. A spingere maggiormente le quotazioni della valuta verde sono state questa volta le pubblicazioni degli ultimi dati macro economici, che sono risultati in generale migliori delle attese, con particolare riferimento alla pubblicazione dell’indice Empire e, secondariamente (ma non troppo!), quelle delle vendite al dettaglio e dell’inflazione, che è salita più del previsto.

Euro sotto pressione: ecco come investire sulla valuta unica nei prossimi giorni

Come noto, in occasione dell’ultima riunione dello scorso 19 gennaio, la Banca Centrale Europea ha confermato tassi di riferimento e programma di acquisto titoli su livelli invariati rispetto a quanto era stato deciso nella precedente riunione di dicembre. Valutato che quanto sopra era largamente atteso, il tema principale del meeting è rapidamente divenuto quello intorno all’andamento dell’inflazione, dopo la sorpresa al rialzo dei dati relativi al mese di dicembre.

Forex USD, nessuna novità dalla riunione FOMC

Come avevamo atteso largamente, la riunione del primo FOMC del 2017 si è conclusa senza alcuna particolare novità sul fronte tassi e sulle indicazioni di politica monetaria, ma solamente con alcuni aggiornamenti di stima su crescita economica e inflazione: le uniche variazioni degne di nota riguardano pertanto la valutazione macroeconomica, che riflette una maggiore fiducia nella capacità di mantenere un buon ritmo di ripresa e nel raggiungimento degli obiettivi di politica monetaria.

Trading Forex: conviene puntare ancora sul dollaro?

Il dollaro statunitense è continuato a salire, inaugurando nuovi massimi da dicembre 2002, e portandosi anche al di sopra dei livelli post-FOMC. Il rafforzamento è andato di pari passo con la salita dei rendimenti, che però rimangono al di sotto dei massimi post-FOMC. Ad ogni modo, quel che appare evidente è che il movimento registrato è ben coerente con i buoni dati macro economici pubblicati negli ultimi giorni, e soprattutto con la pubblicazione dell’ISM manifatturiero, che è salito molto più delle attese raggiungendo i massimi di esattamente due anni fa. Se anche dall’employment report di venerdì dovessero arrivare sorprese positive, il dollaro potrebbe rafforzarsi ulteriormente.

Investire nel Peso Messicano ai tempi del Muro di Trump

Peso Messicano Investire Trump

Trump è il quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti d’America. E vuol costruire un muro. Al confine con il Messico.

Molto probabilmente non si azzarderà a così tanto, ma intanto il Peso Messicano è crollato, subito dopo l’ufficializzazione del nuovo Presidente USA.

10 anni di Fed: ripercorriamo la storia dei Tassi d’Interesse della Federal Reserve

In questo articolo ripercorreremo il mondo dei tassi d’Interesse in generale, soffermandoci sia sul significato più profondo dei tassi, ma anche sulla storia dei tassi d’interesse mondiale, con uno sguardo attento e critico sugli ultimi 10 anni di Fed, culminati in questo Dicembre 2015, anno in cui la Federal Reserve ha innalzato il tasso d’interesse dopo un periodo in cui sono stati solo abbassati, a causa della crisi finanziaria dello scorso decennio che ha mandato il mercato finanziario a gambe all’aria.