Economia e Finanza

TLTRO: che cosa sono e cosa vuol dire?

Sicuramente adesso che la BCE ha confermato il suo nuovo piano per uscire dall’inflazione, attraverso una politica monetaria rivoluzionaria, avrete sentito parlare negli ultimi giorni degli acronimi LTRO, TLTRO: ma che cosa significano?

Intanto possiamo partire con il dirvi che sono l’acronimo di:

  • LTRO: long term refinancing operation (LTRO) o piano di rifinanziamento a lungo termine
  • TLTRO: targeted long term refinancing operation (LLTRO) o piano di rifinanziamento a lungo termine targetizzato

Si tratta di interventi finanziari che sono opera della Banca Centrale Europea, guidata da Mario Draghi, che furono per la prima volta introdotti durante la crisi del debito sovrano dei paesi dell’Eurozona. Per fare un’analogia, si tratta dell’equivalente europeo del QE (Quantitative Easing, Alleggerimento Quantitativo) della Federal Reserve.

TLTRO come funzionano

I TLTRO prevedono un’asta dove questi piani vengono erogati sotto forma di prestiti che durano 4 anni alle banche dell’Eurozona, con un rendimento che può essere superiore o inferiore al tasso di riferimento, che a Marzo 2016 è stato tagliato ufficialmente al livello di 0.0%, ma che può andare a livelli molto bassi come ad esempio il tasso dei depositi, che adesso si trova a -0.40%. I tassi saranno quindi negativi per quelle banche che prestano più liquidità a privati, famiglie e imprese.

In un certo senso quindi, la Banca Centrale Europea, ha introdotto un’innovazione che non si era mai vista prima d’ora: regalerà quindi liquidità alle banche, affinché trasmettano nell’economia reale, prestando denaro ai privati. E lo ha fatto proprio presentando quattro programmi di prestito a lungo termine alle banche, che non sono altro che i TLTRO.

Questi quattro programmi dureranno quattro anni, e quindi permetteranno alle varie banche europee di prendere in prestito soldi a costi molto bassi, dalla BCE. Potranno infatti costare la stessa cifra, ovvero -0.4%, saranno quindi soldi “regalati” dalla BCE alle banche, ad una sola condizione: dovranno essere utilizzati per sostenere il credito alle piccole e medie imprese, immettendo quindi questo denaro nella reale economia.

Sei pronto ad investire nel recupero dell’economia Europea? Ci sono molti investimenti redditizi nell’economia europea, e possono essere trovati e sfruttati con il broker Plus500, che permette di fare trading nel mercato con commissioni 0%!

Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento