Trading Online: come investire nei mercati volatili

Spesso si sente parlare di mercati “volatili”. Ma cos’è la Volatilità e come si può sfruttarla a proprio vantaggio? Gran parte dei trader preferiscono fare contrattazioni in un mercato molto volatile, che garantisce alti e bassi molto ampi. Ci sono però anche altri trader che preferiscono un mercato “docile” con movimentazioni stabili, abbastanza piatte.

In questa nostra mini-guida, ci occuperemo di capire che cosa sia veramente la volatilità dei mercati finanziari, e come investire nel migliore dei modi all’interno dei mercati finanziari, massimizzando i profitti e minimizzando le perdite. Dimostreremo come sia possibile sfruttare un mercato volatile a proprio vantaggio, investendo in momenti di alta volatilità senza rischiare di perdere tutto.

Ecco quindi alcuni consigli che proporremo all’interno di questo articolo, consigli da tenere assolutamente in considerazione per i vostri investimenti, che vi aiuteranno senza dubbio a gestire nel migliore dei modi i periodi di incertezza dei mercati finanziari.

Il primo consiglio per iniziare al meglio, è quello di scegliere broker regolamentati, piattaforme di trading online autorizzate e riconosciute dagli organi di regolamentazione (CONSOB, CYSEC, FCA) oppure anche da altre autorità internazionali. Uno di questi è Plus500 (clicca qui per visitare il sito e saperne di più).

Scegliere broker che rappresentano l’eccellenza sui mercati finanziari è senza dubbio uno dei segreti per fare un trading online sicuro, ed è un vantaggio indubbio per la sicurezza del vostro capitale. Plus500 è regolato CONSOB, FCA e CYSEC (clicca qui per visitare la piattaforma e saperne di più) ed è senza dubbio una delle soluzioni più adatte per affrontare l’alta volatilità, grazie alla gestione della leva totalmente dinamica.

Alta volatilità Bassa volatilità

Alta volatilità Bassa volatilità

Cosa vuol dire volatilità del mercato?

Si sente parlare di volatilità del mercato molto spesso, ma sono in pochi a sapere veramente che cosa si intende con questo termine.

La volatilità per molti trader è spesso un problema, in quanto potrebbe invalidare tutta la strategia, che può diventare da vincente a perdente anche solo a seconda della volatilità di mercato.

La volatilità è quindi croce e delizia per gran parte dei trader, in quanto può mandare letteralmente in rovina il proprio conto di trading online. Tuttavia se sfruttata a dovere, può portare ad un guadagno superlativo.

Investire gran parte dei propri risparmi in uno scenario di alta volatilità sui mercati finanziari (quindi stiamo parlando di Forex, Azioni, Materie Prime etc) non sempre è consigliabile. Il capitale investito infatti, anche con una leva medio/bassa, potrebbe essere azzerato in pochi secondi. Per i trader che non hanno sufficiente esperienza, investire in periodi di alta volatilità è quindi da evitare. Ovviamente per chi desidera fare trading con l’alta volatilità sui mercati finanziari, lo stop loss e il take profit sono d’obbligo.

Il mercato va immaginato con un grande ecosistema composto da milioni di player, grandi (banche, hedge fund, governi) e piccoli (piccoli investitori retail). Non c’è quindi modo di controllare questa volatilità. Il trader che vuole sfruttarla, deve conviverci con questa volatilità, e trarre vantaggio dai movimenti dei mercati finanziari. È impossibile pensare anche solo di controllare i mercati finanziari, che dipendono prettamente da fattori psicologici e geopolitici che sono senza dubbio fuori dalla portata del trader.

Investire sfruttando la volatilità senza rischi

Vediamo quindi come sfruttare la volatilità a proprio vantaggio. La volatilità, se si è trader con poca esperienza, è meglio se sfruttata su strategie di lungo periodo. Le strategie di breve periodo non sono molto sicure se non si ha esperienza, meglio mantenere infatti un orizzonte di investimento temporale lungo, ignorando “il rumore” delle fluttuazioni a breve termine.

Iniziare ad approcciarsi subito attraverso questo metodo può rivelarsi senza dubbio un vantaggio immediato, sfruttare il lungo periodo è meno stressante e più semplice.

Come si riconosce un mercato volatile

La volatilità è la misura statistica della dispersione dei rendimenti per un determinato titolo o di un indice di mercato. La volatilità può essere misurata utilizzando la deviazione standard o varianza tra i rendimenti da quello stesso titolo o di un indice di mercato. Comunemente, maggiore è la volatilità, maggiore aumenta il rischio del mercato.

In parole povere, la volatilità è una misura di come il mercato aumenta o diminuisce drasticamente in un periodo di tempo abbastanza breve.

Per conoscere la volatilità di un mercato finanziario, è sufficiente osservare le sue fluttuazioni. Se le fluttuazioni sono ampie e ricorrenti, saremo in un mercato volatile. Se invece le fluttuazioni sono esigue e rare, saremo in un mercato non-volatile.

La volatilità dei mercati aumenta con l’aumentare di indicatori ed eventi macroeconomici di spicco, così come le contrattazioni giornaliere dei trader. Quando c’è squilibrio tra gli ordini, che diventano prevalentemente di una sola direzione, c’è alta volatilità.

Se si vuole invece cercare di evitare la volatilità di mercato, è consigliabile evitare di investire a breve termine. Spesso però è molto difficile evitare di investire in questo modo. La volatilità tuttavia è molto difficile da evitare anche investendo sul lungo termine. È necessario fare i “compiti a casa” preferendo mercati stabili anche sul lungo termine, rispetto a dei mercati instabili.

Nella stragrande maggioranza dei casi, quando c’è alta volatilità significa che è presente un grande volume di operazioni di trading su quel mercato. Potrebbe quindi anche esserci un grande problema di “slippage”, una sorta di “ritardo nelle operazioni” sia nell’aprirsi che nel chiudersi. Le operazioni potrebbero quindi chiudersi ad un prezzo diverso rispetto a quello desiderato.

Fare trading con la volatilità: conviene?

La domanda principale di questo articolo è questa: conviene fare trading con l’alta volatilità? Sono in molti i trader che continuano a farsi questa domanda. In molti si chiedono infatti se convenga o meno sfruttare l’alta volatilità dei mercati finanziari.

Non tutti i trader dei mercati finanziari sono al corrente dei vantaggi e degli svantaggi di fare trading in un mercato di questo tipo. Fare trading con alta volatilità può portare ad ottimi profitti, ma bisogna essere in grado di gestire la volatilità di mercato. Bisogna avere inoltre una strategia di trading adatta alla condizioni di mercato instabili.

È necessario essere quindi totalmente consapevoli delle condizioni di mercato, in modo da settare al meglio la propria strategia di trading online alle condizioni di mercato correnti.

Tuttavia, come già riportato in precedenza, non è consigliabile il trading in mercati volatili da parte dei trader con poca esperienza nel mondo del trading online.

Sommario Articolo
Trading Online: come investire nei mercati volatili
Nome articolo
Trading Online: come investire nei mercati volatili
Descrizione
Trading Online: come investire nei mercati volatili massimizzando i profitti e minimizzando le perdite. Clicca qua per saperne di più!
Autore
Nome editore
Mercati 24
Logo editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *