Trading

Trading online rischi e benefici

Il trading online è un rischio oppure conviene? Il trading online è una moda che si diffonde sempre di più tra gli italiani, ma spesso si dimentica che accanto agli innegabili benefici ci sono anche dei rischi, che non vanno sottovalutati per ottenere sempre il miglior risultato possibile.

Per prima cosa bisogna capire bene che cos’è il trading online: si tratta di un investimento speculativo ad alto rendimento, accessibile a tutti mediante i servizi di un broker o piattaforma di trading online.

Come tutti gli investimento (speculativi o meno che siano) il rendimento è sempre collegato al rischio. Più è elevato il rendimento, più c’è un rischio potenziale. Questo articolo analizza nel dettaglio i rischi del trading online e spiega come è possibile evitarli o, almeno, minimizzarli.

trading online

Il rischio di truffa nel trading online

Uno dei principali rischi che bisogna considerare se si decide di cominciare a fare trading online è rappresentato dalle truffe. Purtroppo ci sono molti truffatori che si approfittano degli aspiranti trader più ingenui. Di solito questi truffatori promettono guadagni facili e sicuri, magari con qualche strano sistema di trading automatico.

Purtroppo questi sistemi che dovrebbero generare denaro facilmente non funzionano assolutamente e, anzi, fanno perdere l’intero capitale investito.

Un’altra importante fonte di truffe è rappresentata dai broker non autorizzati. Molto spesso questi broker sembrano funzionare in modo corretto ma poi impediscono il prelevamento del capitale con una scusa o l’altra oppure eseguono operazioni non autorizzate (sballate) sul conto dei clienti per azzerarlo.

Come ci si difende dal rischio di truffa? Per prima cosa, non bisogna mai credere alle favore: i soldi facili non esistono, non esiste nessun sistema di trading automatico che ti può rendere ricco in 7 giorni.

In secondo luogo, conviene utilizzare esclusivamente broker regolamentati perché sono gli unici che garantisco la massima sicurezza e affidabilità.

Trading online recensioni

Tra i migliori broker regolamentati ricordiamo eToro, 24option e Iq Option. Abbiamo deciso di citare questi broker (tra i tanti disponibili) perché sono veramente i più semplici da utilizzare, persino per un principiante.

eToro

Il broker eToro oltre a essere veramente sicuro e affidabile è anche molto semplice da utilizzare. E qui non parliamo solo di interfaccia intuitiva: eToro consente di copiare automaticamente quello che fanno gli altri trader.

Per questo motivo molti principianti si iscrivono a eToro e usano il potente motore di ricerca interno per trovare i trader che hanno guadagnato il massimo in passato. Con un semplice click possono iniziare a copiarli, cioè a replicare automaticamente tutte le loro operazioni.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

24option

24option è una delle scelte favorite di coloro che vogliono iniziare il trading online senza rischi di truffe. E’ un broker sicuro e affidabile, facile da usare per tutti. Tutti gli iscritti possono ricevere, se vogliono, l’assistenza telefonica di un vero esperto di trading online che fornisce tutte le indicazioni necessarie.

E’ possibile anche scaricare un’ottima guida al trading online che spiega con un linguaggio semplice come si fa a guadagnare. La guida ha avuto un successo incredibile, centinaia di migliaia di download in meno di un anno. La puoi scaricare gratis cliccando qui.

24option è completamente gratis e non applica nessuna commissione. Mette a disposizione dei suoi iscritti anche un conto demo gratuito e senza limitazioni.

Puoi iscriverti gratis su 24option cliccando qui.

Iq Option

Iq Option è uno dei broker più semplici e sicuri. E’ molto apprezzato dai principianti perché è possibile iniziare con un capitale di appena 10 euro. Di solito ci vogliono circa 250 euro per fare trading online, nessun altro broker chiede così poco come Iq Option.

Chi vuole ha anche a disposizione un’ottima demo, illimitata e senza vincoli. Iq Option è gratuita e al 100% libera da costi o commissioni.

Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

I rischi di mercato

Fino a questo momento abbiamo parlato dei rischi più gravi che deve affrontare chi decide di fare trading online: quello di essere truffato. E’ sufficiente scegliere di operare con broker autorizzati per evitare questo rischio. Abbiamo fornito anche un piccolo elenco dei migliori broker consigliati per operare in modo sicuro. Ma i rischi del trading, purtroppo, non sono finiti.

Tutte le volte che si fa trading online bisogna considerare che una parte del nostro capitale potrebbe andare persa. E questo è vero a maggior ragione quando non si hanno grandi esperienze di trading e quando, come purtroppo capita, si opera a caso sui mercati.

E’ questo un atteggiamento molto pericoloso, tipico soprattutto di alcuni principianti che magari possono essere anche fortunati (ci sono trader che con le prime operazioni fatte a caso guadagnano un sacco di soldi) ma che può portare anche a risultati disastrosi.

Ma come mai chi inizia a fare trading online non si rende conto dei rischi?
Perché c’è una cultura, diffusa soprattutto tra i venditori di corsi di trading, che tende a presentare il trading come un’attività completamente esente da rischi, un’attività che consente di fare soldi a palate anche senza nessun tipo di preparazione.

E’ evidente che si tratta di un’immagine non sono fuorviante ma anche profondamente pericolosa: perché il trading porta profitti quando si conoscono i mercati e si riesce a prevedere, nel breve o nel medio periodo, il loro andamento.

Trading online formazione

Il primo passo per eliminare questo tipo di rischio è studiare il trading: il corso di 24option è veramente un eccellente punto di partenza per evitare ogni tipo di errore.

Chi pensa che il trading online sia un modo per fare soldi facili perché magari ha sentito di qualche amico che ha guadagnato senza fare nulla rischia di perdere tutto. Ricordiamo poi che molti di coloro che millantano grandi guadagni (soprattutto sui forum) nella realtà non guadagnano nulla mentre coloro che guadagnano parecchio hanno ben altro da fare che vantarsi sui forum dei loro guadagni…

Attenzione però: la formazione teorica, anche se fatta con il migliori corso possibile come quello di 24option è totalmente inutile se non si accompagna subito alla pratica. Per questo motivo è sempre consigliabile aprire da subito un conto demo con qualche broker per fare operazioni senza rischio.

Una volta completata la formazione teorica e pratica si può quindi passare a fare operazioni con denaro reale, iniziando ovviamente con un capitale basso. I broker che abbiamo inserito nel nostro elenco sono perfetti per cominciare perché mettono a disposizione piattaforme particolarmente semplici ed intuitive.

Trading senza rischio?

E’ possibile allora fare trading senza rischio se si utilizzano broker sicuri? Dal punto di vista del rischio di truffa, assolutamente sì. Anche i rischi dovuti alla mancanza di conoscenza possono essere facilmente eliminati con un po’ di studio e di esperienza.

Ci sono però dei rischi che non possono essere eliminati in alcun modo e sono quelli propriamente legati ai mercati. I mercati finanziari sono imprevedibili per la loro stessa natura e quindi non si può avere la certezza che un’operazione si chiuda senza perdite.

Questo tipo di rischi non possono essere eliminati del tutto ma possono essere controllati, con vari sistemi. Per prima cosa, è buona pratica impostare sempre gli stop loss, cioè comunicare al broker per ogni operazione qual è la perdita massima che si è disposti a subire.

In secondo luogo, è sempre opportuno fare money management cioè suddividere il capitale in piccole quote da utilizzare su ciascuna operazione. In questo modo anche se un’operazione si chiude in perdita l’effetto sul capitale complessivo è praticamente nullo.

Trader rovinati

Ignorare i rischi del trading online comporta, quasi sempre, delle perdite. Alcuni trader si sono rovinati, ad esempio, perché hanno utilizzato dei broker non autorizzati o, ancora peggio, dei programmi per guadagnare soldi facili.

L’unico modo per non rovinarsi in questo modo è scegliere broker autorizzati e regolamentati, tenendo sempre bene in mente che i soldi facili non esistono e che nessuno regala nulla. Non si diventa ricchi in 7 giorni, purtroppo. E’ impossibile.

Altri trader si sono rovinati perché hanno considerato il trading online come una specie di gioco: non hanno studiato per nulla, hanno fatto delle operazioni a caso e quindi hanno perso. Magari si sono giocati tutti il capitale sulla singola operazione perché ignoravano il concetto di money management che è una delle difese principali a disposizione dei trader.

Rischiando solo una piccola quota del capitale su ogni operazione è veramente difficile rovinarsi, anche se si fa trading a caso (cosa sbagliatissima, che sconsigliamo vivamente, stiamo solo facendo un esempio).

Conclusioni

Il trading online è una forma di investimento finanziario che può generare profitti elevati ma bisogna sempre tenere in considerazione i rischi. Possono esserci delle truffe, ma è facile evitare questo rischio, operando esclusivamente con broker autorizzati.

Un altro rischio importante è rappresentato dalla mancanza di formazione: anche questo può essere eliminato facilmente con lo studio e l’esperienza.

Infine, ci sono dei rischi legati al mercato (che è imprevedibile) ma in questo caso è possibile controllarli facendo money management e impostando sempre gli stop loss delle operazioni.

 

1 Commento
  • Chi si lamenta di perdere soldi con il trading online o usa broker non autorizzati oppure pensa che il trading sia un gioco. Ne conosco un paio che proprio fanno operazioni a caso, come se fosse una specie di casino online.

    In fondo per eliminare i rischi del trading basta metterci un pizzico di attenzione e di impegno. Ovviamente senza finire nelle mani di truffatori, quini i broker autorizzati e regolamentati sono fondamentali!

Lascia un commento