Trading online, una visione completa

trading onlineSu Mercati24 abbiamo, da sempre, dedicato ampio spazio al trading online. Ci siamo sempre occupati di broker (segnalando ovviamente le migliori piattaforme per trading online), di strategie, di psciologia del trading, di semplici accorgimenti che possono migliorare di molto le nostre performance e i nostri profitti.

Oggi vogliamo dare un riepilogo generale di quelle che sono le problematiche connesse al trading online. Per chi fosse, poi, interessato ad un ulteriore approfondimento, consiglio di visitare www.tradingonline.me che contiene una summa, ancora più approfondita, di tutte le conoscenze necessarie a fare trading.

Che cosa è il trading online?

Il trading online è l’attività di scambio, sui mercati finanziari, tesa a realizzare un profitto il più alto possibile con il rischio più contenuto e controllato. La parola online, come si può facilmente intuire, si riferisce al fatto che per commerciare sui mercati finanziari si utilizzano i servizi di broker che operano via internet. E’ importante sottolineare che il trading non è affatto nato con internet. I broker sono sempre esistiti, l’unica differenza è che oggi è tutto immensamente più facile e più accessibile. Un tema importante, che affronteremo più in la, è il fatto che oggi come oggi le barriere di accesso al mercato sono completamente cadute. Un tempo il trading finanziario (o la speculazione se proprio vogliamo utilizzare un termine meno neutro) erano utilizzabili solo dagli esperti che avessero un elevato capitale da investire. Oggi invece non è più così.

Plus500

In ogni caso l’obiettivo del trading online è duplice: guadagnare il più possibile e perdere il meno possibile. Ovviamente tutti noi vorremmo poter fare trading a rischio 0 ma sarebbe una contraddizione: non esiste un trading online che abbia rischio nullo. Il rischio non va comunque accettato in modo acritico, ma va controllato. I grandi trader, coloro che magari diventano milionari con i mercati, sono proprio coloro che sanno controllare il rischio.

Ma che cosa significa controllare il rischio? Semplice, significa seguire strategie di investimento e di money management con estrema disciplina. Non conta tanto la strategia, quanto la disciplina con cui la si segue. E a questo punto arriviamo a capire uno dei più grandi segreti del trading online, il segreto che può veramente cambiare la tua vita di investitore. Il trading online vincente è basato sulla psicologia vincente. Chi si fa dominare dalla paura è destinato ad essere un perdente, questo è ovvio. Viceversa, chi ha fiducia nei broker e nelle possibilità offerte dal trading online, è destinato comunque a essere un vincente, anche se tecnicamente non è proprio il massimo. La tecnica si può affinare, con lo studio, con l’esperienza. Ma prima ancora di fare qualunque altro sforzo, è opportuno cambiare la testa. Perché i soldi vengono sempre dalla testa, non dal capitale che si investe o da chissà quale strategia.

I mercati per il trading online

I mercati principali su cui si può fare trading online:

  1. Forex
  2. Materie prime
  3. Mercati azionari
  4. Indici di altri mercati
  5. Titoli di stato

Il mercato forex

Il primo mercato che abbiamo inserito nel nostro elenco è il mercato forex, ed è ovvio visto che è il mercato in assoluto più grande, quello che può fornire i profitti più elevati. In generale, nel mercato forex si scambiano tra di loro le valute. Quando si opera su questo mercato, di solito, si vanno a confrontare sempre coppie di valute. Quindi non si va a speculare sul dollaro, per fare un esempio, ma sulla coppia euro / dollaro. Di solito tutti i principianti entrano nel mondo del trading dalla porta del forex. Il forex è più conosciuto, più studiato e più facile da tradare di qualunque altro mercato e questo spiega il suo immenso successo.

Le commodity

Le commodity (o materie prime) sono beni standardizzati, non deperibili, che vengono scambiati sui mercati finanziari sotto forma di derivati. Possiamo avere derivati sul petrolio, sul grano, sull’oro ecc… Quando si investe con un semplice broker online su questi asset non si sta comprando l’asset fisicamente, ma solo un contratto derivato. E’ stato calcolato che la stragrande maggioranza delle transazioni sul mercato delle materie prime sono proprio transazioni speculative. Tuttavia il mercato è sempre molto animato anche da soggetti che non hanno intenzioni speculative ma che vogliono proprio ottenere fisicamente le materie prime. E sono proprio questi soggetti che garantiscono un flusso di profitti continui agli speculatori. Non è un caso che di tanto in tanto si alzino voci (di solito ridicole, molto spesso anche demenziali) che vorrebbero proibire la speculazione sui mercati. Ma il trading (o speculazione) svolge un ruolo fondamentale, quello di allocare in modo ottimale le risorse.

Il mercato azionario

Il mercato delle azioni è uno dei sogni più ricorrenti dei trader, tuttavia può portare anche a brutte sorprese. Non è un caso che coloro che investivano in azioni sono noti in Italia come parco buoi, cioè come persone destinate a perdere i loro soldi e a foraggiare, così, i soliti noti. Il mercato azionario può dunque portare profitti molto elevati ma bisogna stare attenti a quali titoli e a quali mercati si punta. In generale, è molto meglio puntare a titoli di aziende quotate sui principali mercati mondiali (NASDAQ, New York, Londra) piuttosto che ai titoli della Borsa di Milano. Altro trucco per evitare di finire come carne da macello è quello di puntare alle azioni di grandi società oppure di società innovative.

Il mercato dei titoli di Stato

In un momento in cui la crisi finanziaria fa sentire il suo morso, investire in titoli di Stato può sembrare un azzardo e in molti casi lo è (ricordiamoci i poveracci che hanno investito in titoli greci che hanno perso buona parte del capitale). Ma qui non stiamo parlando dell’investimento in titoli di stato, ci stiamo invece riferendo a coloro che fanno trading, quindi speculazione, e riescono a guadagnare dalle oscillazioni anche piccole delle quotazioni di questi titoli. Si tratta di un trading leggermente più tecnico dei primi tre, quindi destinato più che altro a coloro che hanno già esperienza.

Speculare sugli indici

Fare trading sugli indici significa puntare sull’indice che sintetizza l’andamento di un mercato intero. Un esempio è l’indice che sintetizza l’andamento dei titoli azionari quotati su un mercato. Esistono numerosi indici su cui è possibile fare trading. Tra l’altro operare sugli indici consente di usufruire di numerosi report e previsioni gratis sull’andamento dei mercati, di conseguenza è più facile guadagnare se si opera sugli indici.

Le piattaforme di trading

Per accedere ai mercati finanziari è necessario utilizzare delle piattaforme di trading. E’ un punto davvero importante, su cui insistere. Una piattaforma di trading, infatti, deve essere assolutamente affidabile e sicura e questo viene garantito dalla CONSOB. Su Mercati24 parliamo esclusivamente di broker autorizzati e regolamentati dalla CONSOB che offrno le migliori condizioni economiche per gli investitori. Usare la piattaforma giusta è il miglior modo per cominciare con successo il nostro cammino nei mercati finanziari. Viceversa, scegliere in maniera poco intelligente la piattaforma è il modo migliore per buttare i nostri soldi direttamente. I migliori metodi per investire nei mercati finanziari sono le opzioni binarie e i CFD e sono entrambi strumenti derivati. Esistono piattaforme molto valide, in lingua italiana, sia per i CFD che per le opzioni binarie.

E’ importante sottolineare come le opzioni binarie e i CFD hanno contribuito, in maniera determinante, ad abbattere le barriere di ingresso al trading online. Questi strumenti infatti sono disponibili per tutti, direttamente via internet; non è necessario un capitale elevato per investire (anche 250 euro vanno bene), non è nemmeno necessario essere molto esperti. Tutti, praticamente tutti, possono ottenere elevati profitti dai mercati finanziari.

Opzioni binarie

Le opzioni binarie sono molto apprezzate soprattutto dai principianti perché semplificano a livello estremo il trading online. Per fare trading con le opzioni binarie è sufficiente indicare quale sarà la direzione che il mercato prenderà. Non è necessario nessuna abilità tecnica e nessuna conoscenza. I profitti delle opzioni binarie possono essere anche molto elevati, visto che spesso le piattaforme di trading arrivano a pagare un rendimento dell’85%.

CFD

I Contratti per Differenza sono uno strumento derivato leggermente più complesso ma comunque adatto ad ogni tipo di investitori perché le piattaforme di negoziazione sono molto facili da gestire. In questo caso si tratta di contratti derivati che replicano l’andamento esatto dell’asset su cui si vuole fare trading. In questo caso non esiste un rendimento perché i profitti dipendono dalla variazioni di prezzo dell’asset e sono proporzionali proprio a questa variazione: più l’asset cambia di prezzo e più si guadagna. E’ possibile applicare un effetto leva per moltiplicare questo profitto.

3 Responses to Trading online, una visione completa

  1. Conte Zio ha detto:

    Articolo eccellente, veramente completo. Ovviamente chi poi vuole approfondire le opzioni binarie, i cfd, le strategie ecc..può trovare sempre su Mercati24 (e anche su altri si, suvvia) una serie di informazioni utili. Ma questo articolo è perfetto per quanti vogliono cominciare a fare trading online.
    Un unico appunto: la qualità delle piattaforme di trading è centrale, assolutamente, nel successo che possiamo avere con il trading online. Avreste dovuto forse spingere di più questo concetto ma comunque lo avete fatto molto bene in altri post.

  2. Ludow ha detto:

    Che dire? Precisione, completezza, accuratezza dell’informazione, vi dovrebbero fare un monumento…sei il Salvatore Aranzulla del trading online e non è poco che io dica questo visto che ho una vera e propria venerazione per Salvatore Aranzulla, l’uomo che mi ha insegnato a usare il computer…

  3. Cucuzza ha detto:

    Finalmente ho capito come si fa trading online, sarò scemo io (lo sono) ma fino a questo momento non avevo capito una beata minchia. Adesso grazie a voi so come funziona e ci proverò pure…perché non suggerite qualche buona piattaforma di trading online?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *