Una follia da 2000 miliardi di euro

Secondo alcune indiscrezioni, purtroppo attendibili, si starebbe pensando di far arrivare il fondo permanente salva stati ai 2000 miliardi di euro. Una cifra immensa e pericolosa, soprattutto per il modo in cui dovrebbe essere racimolata, utilizzando la leva del debito.

Le indiscrezioni che circolano negli ambienti vicini ai vertici di Eurolandia pare stiano facendo ghiacciare il sangue alla leadership politica e finanziaria teutonica. L’attuale fondo salva stati permanente ha una dotazione di 500 miliardi di euro. Ebbene, secondo queste indiscrezioni si vorrebbe arrivare fino a quota 500 miliardi. E visto che gli stati europei hanno già dato, si parla di una partecipazione dei privati.

fondo salva stati

Ma cosa significa tutto ciò? Significa che si utilizzerà l’attuale dotazione del fondo salva stati come garazia per prestiti che finanziatori privati dovranno concedere, ovviamente a fronte di un tasso di interesse.

Il Fonda Salva Stati avrà quindi più munizioni per procedere ai salvataggi che diventano sempre più necessari: la Grecia ha ingannato ancora una volta l’Europa rimandando a data da destinarsi i tagli alla spesa pubblica e ha quindi bisogno di ulteriori aiuti; la Spagna purtroppo paga lo scotto di 8 anni di spese folli, i nani e i ballerini (rigorosamente omosessuali) dell’era Zapatero sono costati cari a Madrid; l’Italia è ancora alle prese con una crisi che potrebbe precipitare ulteriormente da un momento all’altro perché fino ad ora si è solo aumentata la pressione fiscale e non si sono fatte le riforme strutturali.

E proprio all’Italia, probabilmente, si pensa quando si progetta di aumentare il fondo salva stati fino alla cifra di 2000 miliardi di euro: con questa cifra si potrebbe tamponare un eventuale default dell’Italia, anche nel medio periodo, evitando quindi una catastrofe finanziaria senza precedenti per l’Europa e il mondo occidentale.

Tuttavia gli analisti indipendenti condannano senza appello questa forma di aiuto: se la crisi attuale discende da un eccesso di debito (prima privato e poi pubblico) la cura proposta è proprio il debito. Che cosa penseremmo di un medico che per curare un alcolizzato cronico che sta morendo di cancro al fegato per l’eccesso di alcool gli prescrivesse una cura a base di Chianti? E che cosa dovremmo pensare di questi Soloni della finanza che propongono di curare l’eccesso di debito con altro debito, ben 1500 miliardi in più, da sottoscrivere per di più con modolità piuttosto fantasiose?

Claudio Appio

2 Responses to Una follia da 2000 miliardi di euro

  1. Conte Zio ha detto:

    Sarebbe davvero una follia, credo che il popolo tedesco impiccherebbe Dragi ad un lampione in caso di un simile provvedimento. Sarebbe come gettare alle ortiche la prosperità di 2 o 3 generazioni di tedeschi che non si meritano questo.

  2. Algo ha detto:

    Se fanno questo faccio direttamente le valigie e me ne vado da qualche altra parte del mondo, fuori dalla UE. Ammesso che la UE continui ad esistere, ovviamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *