Uno sguardo al forex

Diamo uno sguardo da vicino all’andamento del mercato forex, con particolare attenzione alla coppia euro / dollaro.

Negli ultimi giorni abbiamo assistito ad un rafforzamento dell’euro rispetto al dollaro e gli analisti tecnici ci confermano che le condizioni di breve periodo sono ancora a favore di un ulteriore rafforzamento dell’euro rispetto al biglietto verde.

Prima di procedere oltre bisogna ovviamente ricordare che stiamo parlando di analisi di breve o brevissimo periodo, perché sul lungo periodo gli analisti sono quasi tutti concordi nel ritenere doveroso un rafforzamento del dollaro rispetto all’euro, soprattutto in caso di una probabile vittoria di Mitt Romney su Obama alle prossime elezioni presidenziali americane.

Tuttavia anche gli analisti tecnici fanno notare che se si dovesse raggiungere la soglia psicologica di 1,28 si innesterebbe immediatamente un movimento al ribasso di portata notevole. E se pensiamo che ormai siamo a quota 1,29 possiamo sicuramente arguire che questo movimento, in questo momento, è molto più che probabile.

Il dollaro, comunque, sta affrontando un momento difficile e, nella seduta di ieri, è risultato in caduta sia rispetto alla sterlina che allo yen: un brutto segnale che rappresenta ancora una volta la risposta dei mercati internazionali alle politiche di quantitative easing imposte da Obama alla FED (alla faccia dell’autonomia delle banche centrali) con la disperata speranza di essere rieletto malgrado una presidenza fallimentare dal punto di vista economico (e in effetti anche da tutti gli altri punti di vista, ma qui ci occupiamo prevalentemente di economia).

Alberto Cavalli

2 Responses to Uno sguardo al forex

  1. Luigi ha detto:

    Previsione: parità euro dollaro prima della fine dell’anno, che ne pensate?

  2. Conte Zio ha detto:

    Parità euro dollaro? Ma sei sicuro che l’euro a dicembre ci sarà ancora? Io ho dubbi profondi e anche speranze in tal senso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *