USD/CAD pronto a testare 1.40?

Il dollaro sta continuando il suo consueto movimento rialzista contro praticamente tutte le altre valute, e man mano che il prossimo meeting di due giorni della FED, che si terrà nei giorni del 17 e 18 Marzo, gli investitori stanno continuando a preferire gli investimenti del dollaro americano, in quanto la speculazione sul fatto che la FED possa innalzare i tassi d’interesse già da metà anno, è davvero tanta.

Il report sul lavoro della scorsa settimana
, sembra spingere sempre di più la Federal Reserve ad un taglio dei tassi d’interesse già dal prossimo meeting di Giugno. Tuttavia, gli ottimi dati nell’ultimo payroll, sono un semplice un fattore secondario che viene racchiuso in tutto il quadro generale del mercato del lavoro statunitense. Questo però non toglie la possibilità che la Federal Reserve possa rimuovere il termine “paziente” nel prossimo report della FOMC.

L’ottima forza del dollaro statunitense ha creato una spirale che sta portando man mano verso l’alto la coppia USD/CAD. Ad inizio 2015, la Bank of Canada ha diminuito sensibilmente i tassi d’interesse, per cercare di arginare la spirale negativa dei prezzi del petrolio. L’obiettivo era quello di creare un cuscinetto nel caso i prezzi del greggio avessero continuato il loro trend negativo. Se il dollaro continua ad essere comperato e i prezzi del greggio rimarranno sotto pressione, come negli scorsi mesi, è probabile che questa coppia si appresterà, in futuro, a toccare nuovi massimi. Il livello che molti investitori hanno in mente, è quello di 1.40.

La correlazione tra Greggio e Valuta

I prezzi del greggio sono stati estremamente correlati con i movimenti del dollaro Canadese, addirittura da ben 12 mesi ormai. La correlazione a volte ha raggiunto picchi di 90%, per poi mantenere una media del 65%. Questo significa che gran parte delle volte, i movimenti dei prezzi del greggio, si verificano in tandem con il dollaro canadese.

dollaro canadese

Per quanto riguarda l’analisi tecnica, prettamente naked, e quindi improntata sulla price action pure. Il dollaro canadese, sta in questo momento testando un livello resistivo importante, ovvero diverse resistenze che si trovano tra 1.25 e 1.30.

La coppia, negli ultimi 10 anni ormai, ha formato un doppio minimo intorno al livello di 0.95000, doppio minimo che gli ha consentito di intraprendere un movimento prevalentemente bullish che da metà 2011 ad oggi l’ha riportato a vecchi livelli del 2009.

Adesso, questa coppia, si trova ad un livello cruciale
. Proprio sotto la super-resistenza di 1.30, la cui rottura sarà fondamentale per identificare un possibile nuovo movimento rialzista verso la prossima resistenza, quella che si trova a 1.40.

2 Responses to USD/CAD pronto a testare 1.40?

  1. Hostel ha detto:

    Ho già guadagnato qualche soldino grazie alle vostre previsioni, siete unici e grandi, continuerò a seguirvi con grande piacere. Questo suggerimento di oggi mi sembra incredibile 😉

  2. Diaspora ha detto:

    Che dire, il forex negli ultimi tempi ha garantito soddisfazioni economiche veramente elevate a molte persone e credo che questa sarà un’altra occasione di guadagno per tantissimi trader.
    Tra l’altro devo dire che in questo momento storico, gli aspiranti trader hanno la strada spianata perché ci sono operazioni che possono fare praticamente a colpo sicuro e cominciare in profitto è molto diverso che cominciare in perdita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *